Articoli
Now Reading
Call of Duty: tutte le apparizioni del Capitano Price
0

La storia del Capitano Price è piuttosto articolata, avere un personaggio ricorrente nella saga ha sicuramente funzionato da punto di riferimento per i fan che si sono affezionati al gioco; ma ci sono alcune incongruenze, che proveremo ad analizzare oggi in ordine cronologico, ingannando l’attesa per il reboot/remake di COD: Modern Warfare, in uscita il 25 Ottobre.

Le origini del Capitano

Nel primo Call of Duty, John Price è un capitano britannico prigioniero dei nazisti che verrà liberato dagli americani. Proseguendo nel gioco verremo a sapere che fa parte dei parà della 6ta Divisione Aviotrasportata Britannica, diventando in seguito ufficiale della SAS; verrà ucciso o comunque ritenuto morto alla fine della guerra.

Nel secondo Call of Duty appare ancora col medesimo aspetto ma difficilmente si tratta dello stesso personaggio, “questo” John fa parte della 7ma Divisione Corazzata Britannica in alcune missioni in Africa (1942, cronologicamente la sua prima apparizione) e in Normandia (dove in teoria è presente anche nelle vesti di parà). A differenza di Call of Duty 1, rimarrà vivo alla fine della guerra.

Saga di Modern Warfare

Da molti ritenuto il nipote del John Price apparso nei primi due COD, questo capitano incarna tutti i valori di un buon soldato: cinico, ligio al dovere, forte ma anche capace di mostrare il suo lato umano alla scomparsa del suo più caro amico John “Soap” MacTavish. Al servizio della SAS per 15 anni, durante il primo Modern Warfare giustizierà uno dei principali antagonisti: il dittatore mediorientale Khaled al Assad e si troverà ad affrontare Imran Zakhaev; leader del partito ultranazionalista ed ex-trafficante di armi russo, che lo stesso Price credeva di aver ucciso 15 anni prima (si era salvato perdendo solo un braccio).

Tra il primo ed il secondo capitolo, John prende il comando della Task Force 141, completando con successo numerose missioni. In un fallimentare tentativo di catturare Makarov, capo di una cellula terroristica ultranazionalista, John verrà catturato e rinchiuso in un Gulag. Verrà liberato nel 2016 dall’amico “Soap” e tornerà a capo della Task Force 141, i due verranno però traditi dal generale Sheperd, loro capo assetato di potere, che farà uccidere tutti i membri della squadra di Price. Si salveranno solo John e l’amico “Soap”, che dopo aver rintracciato il generale grazie all’aiuto di Makarov, lo uccideranno finendo per diventare fuggitivi e considerati pericolosi criminali poichè in patria nessuno sa del doppio gioco del generale Shepherd.

In Modern Warfare 3,  John e “Soap” si rifugiano in India e continuano la loro missione per trovare il leader ultranazionalista Makarov. Negli eventi del gioco, John perderà il suo miglior amico “Soap” e sarà così motivato dalla vendetta a trovare Makarov per ucciderlo e porre fine al conflitto internazionale; riuscirà nel suo intento, finendo anche per ripulire il suo nome dalle accuse di tradimento.

L’atteso ritorno

Dopo anni di meritato riposo, il capitano Price tornerà a dettare legge nel nuovo capitolo di Modern Warfare, rivelato in video pochi giorni fa. Abbandonato l’iconico baffo in favore di una barba ben curata, c’è da chiedersi se questo ennesimo John sarà collegato o meno ai suoi “antenati”, per saperlo non resta che attendere il 25 ottobre, data di uscita del gioco.

What's your reaction?
Love It
0%
Interested
100%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response