Articoli
Now Reading
Final Fantasy VII Remake: tutto quello che sappiamo fino ad ora
0

Final Fantasy VII Remake: tutto quello che sappiamo fino ad ora

by Giorgio 'Gixerius' IzzoJune 13, 2019

Il remake del settimo episodio… un episodio alla volta

Annunciato ufficialmente all’E3 2015 con un video che ha suscitato una standing ovation da parte del pubblico in sala; il remake di Final Fantasy VII, probabilmente il più amato della serie, era sparito nel nulla per oltre tre anni. Durante la conferenza Square Enix di pochi giorni fa all’E3 2019, il gioco è stato mostrato prima in un video gameplay e, successivamente, reso disponibile al pubblico con una demo. Il gioco ha subìto un’accelerata nello sviluppo una volta che Nomura, il director del gioco, ha completato la supervisione di Kingdom Hearts III; il popolare gioco con personaggi Disney. Altra importante scelta è stata il dividere il gioco in più episodi, per poter approfondire l’esplorazione delle mappe e alcuni dettagli della trama; al momento non ci è dato sapere di quante uscite sarà composto il remake ma è stato garantito che ogni episodio sarà corposo quanto un gioco principale (il primo sarà pubblicato su due blu-ray disc).

Trama e caratteristiche del gioco originale

Originariamente previsto per console Nintendo, il JRPG di Square Enix (all’epoca semplicemente Squaresoft) fu pubblicato nel 1997 su Playstation, contribuendone in maniera importante al successo planetario. Il protagonista è Cloud Strife, un mercenario intento ad ostacolare le attività della compagnia Shinra, che si troverà poi coinvolto un conflitto di epiche proporzioni ed a combattere il malvagio Sephiroth. Tra i vari personaggi giocabili sono presenti Tifa (nella foto, tra i più amati personaggi della saga), Aerith, Barret e molti altri; l’interazione ed i dialoghi tra questi ed i loro nemici sono stati molto apprezzati da critica e fan. Il gioco si sviluppa come un classico JRPG fatto di esplorazione di mappe, combattimenti casuali, decide di oggetti da raccogliere ed usare a proprio vantaggio e infine boss epici da sconfiggere per proseguire nella storia.

Le novità dall’E3 2019

Il nuovo trailer e relativa demo hanno mostrato che questo progetto non è un semplice svecchiamento grafico di Final Fantasy VII ma un vero e proprio rifacimento. Il primo episodio tratterà solo la parte di Midgar, fase iniziale del gioco originale, sperando di poter presto mettere mano anche al resto. Il gameplay diventa un ibrido action-gdr, la barra ATB permette ora di scatenare potenti attachi speciali mentre la barra MP e quella Limit dovrebbero mantenere le funzioni originali. Interessante la possibilità di passare da un personaggio all’altro con una pausa tattica, che ferma il movimento nemico e ci permette di ragionare sulla strategia da adottare, in qualsiasi momento della battaglia. Nella demo abbiamo potuto vedere quanto Cloud sia ottimo per attaccare i nemici ravvicinati mentre Barret ci aiuta a colpirli quando questi si arrampicano sui muri o si allontanano troppo dai nostri personaggi. La sensazione principale è che non sia sufficiente martellare sui tasti per eseguire colpi, parate e schivate a caso, ma che anzi sia necessario ragionare e concatenare azioni efficaci per ottenere bonus di danno importanti. Altre volte, invece, sarà bene cercarsi un riparo per non essere colpiti in pieno da attacchi troppo potenti per essere parati.

Il primo episodio sarà rilasciato il 3 marzo 2020, ed è già preordinabile online.

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response