Articoli
Now Reading
Inside Xbox: tutti i nuovi giochi mostrati nell’evento digitale!
0

Inside Xbox: tutti i nuovi giochi mostrati nell’evento digitale!

Nonostante il lockdown l’industria videoludica cerca di andare avanti, nell’ultima settimana si sono susseguiti vari annunci importanti. Nel pomeriggio del 7 maggio è stata la volta dell’Inside Xbox, evento streaming dove erano previsti gameplay e reveal di giochi terze parti, in arrivo su Xbox Series X. Andiamo brevemente ad analizzare tutti i giochi mostrati e, alla fine, a parlare di come ha reagito il pubblico a questa presentazione.

Bright Memory: Infinite

La diretta è partita subito a bomba con questo adrenalinico mix tra FPS, parkour e sezioni di guida. Reboot di Bright Memory, questo gioco era divenuto popolare poiché realizzato da una sola ed unica persona, tale Zeng Xiancheng. Ambientato nel 2036, giocheremo nei panni di Sheila, membro di un’organizzazione fornita di tecnologie avanzate, la Supernatural Science Research Organization. L’alta velocità e l’impatto grafico sono stati sicuramente una buona scelta per dare il calcio d’inizio all’Inside Xbox.

Dopo il video iniziale, Damon Baker ha salutato i fan parlando, tra le altre cose, dello Smart Delivery. Questa opzione permetterà agli utenti di acquistare un’unica copia e poter poi giocare su ogni console della famiglia Microsoft (PC Windows 10, Xbox One, Xbox Series X).

DiRT 5

Il video seguente annuncia l’arrivo di DiRT 5 anche per la console next-gen, mostrandosi in un video ad alta velocità in cui si è potuta apprezzare la bontà del motore grafico. Mostrati percorsi su fango e ghiaccio, in città e non, per questo titolo che uscirà a ottobre 2020 (almeno su Xbox One). Sul finire dell’Inside Xbox è stato mostrato un messaggio del Director di DiRT 5, che ha commentato le novità di gameplay su cui potremo mettere le mani in autunno.

Scorn

Torna a farsi vedere dopo molto tempo Scorn, survival horror dall’ambientazione decadente, ispirata alle opere di H.R. Ginger e Zdzisław Beksiński. Alle prese con un gameplay non lineare, questo gioco si mostrerà in 4K con il supporto al Ray Tracing e caricamenti veloci. In un gioco così visivamente accattivante, un video vale più di mille parole.

Chorus

Si mostra per la prima volta Chorus, uno sparatutto ambientato nello spazio che arriverà per Xbox Series X, ma anche su Xbox One, PS4, PS5, PC e Google Stadia. Nei panni di Nara, un pilota dal passato tormentato, ci metteremo alla guida di un’astronave senziente in un gioco dalla trama oscura. Nel tentativo di contrastare una setta religiosa oppressiva chiamata il Circolo, lotteremo utilizzando armi ed abilità mentali, sbloccando nuove opzioni progressivamente.

Patrick Mahomes, quarterback vincitore dell’ultimo SuperBowl con i Kansas City Chiefs, annuncia l’arrivo di Madden 21 anche sulla console next-gen di Microsoft, notizia prevedibile ma comunque preziosa per i numerosi fan della NFL.

Dopo il video sul gioco di EA Sports, Sarah Bond saluta i fan e annuncia che decine e decine di sviluppatori si stanno dando da fare per supportare Xbox One e Series X.

Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2

Purtroppo non abbiamo visto un playthrough, ma il filmato di Bloodlines 2 è stato sicuramente ben curato e capace di catturare l’attenzione. Ambientato a Seattle, questo gioco di ruolo ci permetterà di sfruttare poteri sovrannaturali per spostarci e lottare.

Call of the Sea

Uno dei titoli più interessanti della presentazione, Call of the Sea ci cala in prima persona nei panni di Norah, una donna alla ricerca del marito, scomparso in circostanze sospette. Una storia investigativa dall’ispirazione artistica molto elevata, ambientata su un’isola ricca di segreti.

The Ascent

Disponibile anche su Xbox One, il gioco dei Neon Giant è un twin-stick shooter dalla visuale isometrica. Raramente si è vista una grafica di questo livello per questo genere di giochi, il tutto accompagnato da una colonna sonora che si preannuncia fuori di testa.

The Medium

Anch’esso ispirato alle opere di Zdzisław Beksiński, The Medium è un horror psicologico dagli stessi autori di Layers of Fear e Blair Witch. La protagonista Marianne, a seguito di una visione, decide di indagare sull’omicidio di un bambino. Saremo in grado di passare dalla realtà al regno dei morti, il tutto in modo istantaneo, grazie alle nuove possibilità offerte da Xbox Series X. Gli sviluppatori non hanno nascosto di ispirarsi a Silent Hill, ed in particolare al secondo episodio, ritenuto dal team (e da quasi tutto il mondo, mi permetterei di aggiungere) il migliore della saga. Ad arricchire quest’opera ci sarà il compositore originale di Silent Hill, Akira Yamaoka, il cui stile è immediatamente riconoscibile nel filmato di presentazione.

Scarlet Nexus

Parte bene questo Scarlet Nexus, design dei nemici pazzesco ed alcuni scorci di interni interessanti. Ad un certo punto però ci ritroviamo alle prese con uno stile anime molto spinto, combattimenti frenetici e la sensazione che Bandai Namco stia tentando di realizzare il “suo” Astral Chain. Al di là della reazione mista da parte del pubblico, sul gioco sappiamo ancora troppo poco e quindi lo terremo d’occhio perché il potenziale c’è.

Second Extinction

Per quanto sia amante dei dinosauri e tutto ciò che ruota attorno a loro, devo dire che sono rimasto un po’ titubante di fronte a Second Extinction. FPS in prima persona con possibilità di co-op, nostro compito sarà quello di affrontare e spedire al Creatore orde su orde di dinosauri per riprenderci, come afferma lo slogan, il controllo della Terra. Si punta molto sulla spettacolarità dei paesaggi e sugli effetti di esplosione (e smembramenti) dei malcapitati progenitori degli uccelli.

Yakuza: Like a Dragon

L’ottavo capitolo e reboot della celebre saga Picchiaduro-GdR, ci permetterà di scegliere una classe come Guardia del Corpo, Musicista, Chef, ecc… Ambientato nella moderna Yokohama, potremo dedicarci a tante attività in questa viva città giapponese. A fine trailer è stato annunciato che Like a Dragon sarà disponibile al lancio di Xbox Series X!

Assassin’s Creed: Valhalla

A concludere la presentazione ritroviamo Damon Baker, che ringrazia gli spettatori e si dice impaziente di poter provare tutti questi giochi, dando poi il via al filmato del gioco più atteso: Assassin’s Creed: Valhalla. Nei panni di Eivor, guideremo il nostro clan verso l’Inghilterra, razziando villaggi e risorse in pieno stile vichingo. A seguito del breve filmato, il Creative Director ha parlato del gameplay dell’ultima fatica Ubisoft.

La delusione dell’utenza e le pronte scuse di Microsoft

Per quanto lo streaming sia risultato di sicuro impatto, con molte novità e reveal di giochi su cui non vediamo l’ora di mettere le mani, la promessa dei giorni precedenti non è stata rispettata. Si promuoveva la presenza di “gameplay di nuova generazione“, ma la realtà dei fatti ci ha messo di fronte a tanti (e spesso brevi) filmati pre-renderizzati, cutscene e poche scene di vero gameplay.

La delusione maggiore è stata sicuramente Assassin’s Creed: Valhalla, più volte promosso durante lo svolgimento dell’Inside Xbox stesso. Dopo quel geniale reveal tramite una live di speed drawing, ci è stato dato in pasto appena un minuto di filmato, molto rapido e confusionario. Parlando delle riprese in-engine, c’è da dire che alcuni scorci sono stati sorprendenti ma, le texture dei sassi ad esempio, sono ancora da rivedere.

A seguito dell’agitazione dei giocatori, che non hanno perso occasione per scatenare l’ennesima console war nelle chat dei vari creator che seguivano l’evento digitale in diretta, Microsoft ha deciso di intervenire. Tramite la persona di Aaron Greenberg, Responsabile Marketing di Xbox Games, ha fatto le sue scuse dichiarando che era stata posta troppa enfasi sulla parola gameplay e che, se si fossero limitati a pubblicare l’evento senza alzare troppo le nostre aspettative, l’esperienza sarebbe stata sicuramente più godibile. A nostro avviso la colpa sarebbe da condividere con Ubisoft, poiché A.C. Valhalla era il gioco di punta, e la compagnia francesce aveva più volte spinto sull’hype di vedere, per la prima volta, gameplay sulla nuova Xbox Series X.

Fa piacere comunque che Microsoft abbia tenuto conto dell’opinione dei fan e speriamo possa farne buon uso per gli eventi a venire. A giugno ci sarà un evento dove ci aspettiamo di scoprire funzionalità e servizi di Xbox Series X, mentre a luglio sarà la volta del prossimo Inside Xbox, dove i giochi AAA mostreranno i muscoli alla concorrenza!

 

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response