Curiosità
Now Reading
Eternal Darkness, vedremo mai un sequel?
0

Eternal Darkness, vedremo mai un sequel?

by Giorgio 'Gixerius' IzzoNovember 17, 2019

Quinto rinnovo per il gioco cult di epoca GameCube

I diritti sul marchio Eternal Darkness, l’horror psicologico pubblicato nel 2002 su Nintendo GameCube, sono stati rinnovati da Nintendo per l’ennesima volta. L’ultimo rinnovo da parte della grande N risaliva al febbraio scorso (insieme a quello di ARMS, Excite Truck e Snipperclips), mentre quello precedente risale al maggio del 2017. Nintendo of America ha ricevuto un nuovo “avviso di concessione” per Eternal Darkness il 9 maggio. Questo avviso permette alla casa di Kyoto di fare richiesta per uno “stato d’uso”, una richiesta di utilizzo di questo marchio per scopi commerciali o una “richiesta di proroga del tempo”, la quale permette di ritardare la registrazione di un nuovo marchio fino ad un totale di 3 anni. Da questa notizia si capisce come Nintendo abbia ancora a cuore Eternal Darkness, il nuovo marchio è poi contrassegnato dal codice 87274495 e fa chiaramente riferimento ad un software videoludico. Questo non vuol dire che Nintendo stia lavorando a un nuovo capitolo della serie, ma che semplicemente vuole tenersi la porta aperta. Di certo, complici anche le innumerevoli richieste dei fan, Nintendo non intende mollare questa IP.

Le origini del cult

Per chi non lo conoscesse o non ne avesse mai sentito parlare, Eternal Darkness: Sanity’s Requiem è stato lanciato per la prima volta su Nintendo GameCube nel 2002, dapprima negli Stati Uniti in giugno, poi in Giappone a ottobre ed infine in Europa a novembre. Si tratta di un horror psicologico fortemente basato e influenzato dai lavori di Howard Phillips Lovecraft ed Edgar Allan Poe, il cui sviluppo, curato dai ragazzi dell’ormai scomparso studio Silicon Knights, si è rivelato piuttosto travagliato. Inizialmente previsto su Nintendo 64 e poi spostato su GameCube per rimpinguarne la line-up iniziale, ha rischiato più volte la cancellazione, in particolare in seguito agli eventi dell’11 settembre 2001 (nel gioco erano infatti presenti numerosi riferimenti alla cultura araba). In seguito a quei fatti, gli sviluppatori sono stati obbligati a riscrivere un personaggio e parte della storia. Per fortuna Eternal Darkness: Sanity’s Requiem è riuscito comunque a trovare la strada per la pubblicazione, ed è ancora oggi ricordato come uno dei migliori giochi usciti sulla console a sei facce Nintendo.

Il nostro augurio è di poter mettere le mani su un nuovo capitolo di questa saga prima o poi, e vi consigliamo di recuperare il primo in attesa di scoprire cosa ne sarà di questa IP.

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response