Articoli
Now Reading
I migliori giochi di Star Wars
0

I migliori giochi di Star Wars

by Giorgio 'Gixerius' IzzoNovember 14, 2019

Con l’imminente uscita di Star Wars Jedi: Fallen Order andiamo a ripercorrere la strada della Forza videoludica, che negli anni ci ha visto indossare i panni di Jedi, Sith, droidi e cloni. A fronte di numerosissimi videogiochi ambientati nel mondo di Star Wars (parliamo di quasi 100 titoli, che spaziano dagli scacchi virtuali fino agli MMORPG), abbiamo selezionato per voi alcuni dei migliori, siete pronti per un viaggio videogiocoso in una galassia lontana lontana?

Dark Forces 2: Jedi Knight & Mysteries of the Sith

Uscito nel 1997 con uno strano eccesso di punteggiatura, Star Wars: Jedi Knight: Dark Forces 2 è probabilmente il miglior sparatutto di Guerre Stellari che ci sia mai stato. Dopo il primo episodio, in cui il protagonista Kyle Katarn ruba i piani della Morte Nera nel livello-tutorial, il ragazzo comincia ad indagare sulla morte del padre. La storia vedrà il nostro protagonista evolversi da semplice mercenario a maestro jedi, scoprendo il suo legame con la Forza e portandolo a scegliere il destino dell’intera galassia. A fianco di una trama piuttosto semplice si trovava un gameplay molto solido, che forniva al giocatore tanti strumenti per affrontare livelli lunghi, complessi e con delle fasi platform vertiginose. In più, avanzando in alcuni livelli si sbloccavano dei punti da spendere nei poteri della Forza che permettevano di scegliere le abilità su cui investire. Ma la vera chicca rimane il finale dell’espansione, Mysteries of the Sith, in cui l’evoluzione del personaggio e della trama porteranno ad una battaglia col boss finale dai risvolti squisitamente poetici.

Rogue Squadron

Passando alla categoria simulatori troviamo un gioco uscito nel 1998: Star Wars Rogue Squadron. A bordo dell’amato X-Wing, Rogue Squadron ci vedeva impegnati nelle vesti di un pilota nella ribellione all’Impero. Nelle varie e numerose missioni disponibili era possibile scegliere l’astronave giusta per ogni necessità. Nell’hangar iniziale erano infatti presenti le diverse navi che potevano essere usate per rigiocare i livelli già sbloccati. Tra queste, oltre alla famosa X-Wing, erano presenti anche lo Snowspeeder, l’Y-Wing e il V-Wing. Con il giusto codice, si potevano poi sbloccare alcuni segreti, tra cui alcune navi come il Millennium Falcon. I sequel Rogue Squadron II: Rogue Leader e Rogue Squadron III: Rebel Strike andarono a migliorare la già ottima varietà del gioco, aggiungendo nuovi veicoli (tra cui anche gli AT-ST), missioni che riprendevano le battaglie iconiche dei film (come la battaglia di Endor) e perfino una modalità co-op.

Galactic Battlegrounds

Pubblicato nel 2001 per PC, Star Wars Galactic Battlegrounds è uno dei pochi titoli appartenenti al genere RTS marchiati Guerre Stellari. Pur non essendo particolarmente originale (deve molto ad Age of Empires con cui condivide il motore grafico), Galactic Battlegrounds era un piccolo gioiello e dava modo di giocare momenti della saga mai raccontati prima. Con ben 6 campagne a disposizione, Battleground ci permetteva di controllare diverse fazioni (Gungan, Federazione dei Mercanti, Impero e Ribelli ma anche Naboo e Wookie) ognuna con le proprie unità e potenziamenti particolari, ripercorrendo la storia degli episodi della trilogia classica e de La Minaccia Fantasma. E’ doveroso citare anche Star Wars: Empire at War, uscito solo 5 anni dopo, titolo molto più solido e originale dal punto di vista dei contenuti.

Knights of the Old Republic

Uscito nel 2003 per PC e Xbox, Knights of the Old Republic ci portava 4.000 anni indietro rispetto al primo episodio, con l’universo sconvolto dall’ennesima guerra galattica tra Jedi e Sith. Il tutto faceva solo da sfondo alle vicende del protagonista che, proseguendo nella storia, avrebbe scoperto il proprio legame con la Forza e la verità sul proprio passato, apparentemente perso nel nulla. Ad accompagnarlo nel suo viaggio troviamo Wookie, droidi assassini, soldati republicani e Jedi, ognuno con una sua bussola morale e la propria drammatica storia. L’impianto ruolistico si basava su Star Wars: Il gioco di ruolo della Wizards of the Coast, in modo simile a come Neverwinter Nights riprendeva Dungeon & Dragons, non a caso entrambi i titoli furono sviluppati dall’apprezzatissima BioWare.

Star Wars: The Force Unleashed

Uscito nel 2008 per Xbox 360 e Playstation 3, Star Wars: Il Potere della Forza (questo il titolo italiano) ci metteva nei panni dell’apprendista segreto di Darth Vader, il potentissimo Starkiller. Il titolo vantava una serie di caratteristiche peculiari, tra cui una fisica ben strutturata, una simulazione realistica dei diversi tipi di materiali e l’interpretazione di Sam Witwer (all’epoca, famoso per il ruolo di Davis Bloom/Doomsday in Smallville). Ma ciò che rendeva il gioco incredibile era l’assurda potenza del protagonista, tutta a nostra disposizione. Fulmini, spinte, levitazioni, spade laser: Starkiller era inarrestabile ed una vera forza della natura. Il nostro anti-eroe passa per vari paesaggi e pianeti, affrontando molte lotte con poteri da sfruttare e potenziare, il tutto inserito in una trama robusta che andava a raccontare la nascita della Ribellione, senza cozzare con la storia originale (a patto di seguire il finale canonico).

Questi per noi sono i migliori giochi di Star Wars, voi siete affezionati ad un gioco in particolare tra questi o magari non è presente in questa lista? Fatecelo sapere!

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response