Articoli
Now Reading
The Witcher: differenze tra il primo trailer della serie Netflix ed i giochi di CDProjektRED
0

The Witcher: differenze tra il primo trailer della serie Netflix ed i giochi di CDProjektRED

by GixeriusJuly 23, 2019

L’arrivo di Geralt sul piccolo schermo

Durante il San Diego Comic-Con 2019, Netflix ha rivelato il primo teaser trailer di The Witcher, l’adattamento televisivo della serie di libri fantasy di Andrzej Sapokowski, diventata famosa in tutto il mondo grazie ai giochi sviluppati da CD Projekt RED. Fino a poco tempo fa, Netflix non si era sbilanciata nel dare informazioni sul progetto ma, nelle ultime due settimane pre-fiera, le cose sono cambiate portando l’hype ai massimi livelli.

Composta da otto puntate, la serie si concentrerà sui cacciatori di mostri, noti come witches, che sin da piccoli sviluppano capacità sovrannaturali. Geralt di Rivia è uno di loro, un witcher solitario all’instancabile ricerca di un suo posto in questo mondo spietato. Il cast, oltre al protagonista Henry Cavill che veste i panni di Geralt di Rivia, comprende: Anya Chalotra nei panni di Yennefer; Freya Allan che interpreterà Ciri; Jodhi May sarà la Regina Calanthe e Adam Levy, invece, Saccoditopo.

The Witcher, al momento in post-produzione, viene catalogato come serie televisiva fantasy drammatica ed erede spirituale di Game of Thrones. Ad occuparsene sarà Lauren Schmidt Hissrich, già apprezzata per il suo lavoro su Daredevil di Netflix, la serie è prevista per un generico “fine 2019”, senza una data precisa.

Precisazioni su adattamento e casting

Per quanto fosse già noto che questa serie TV si svolge prima degli eventi dei giochi, poichè Netflix ha deciso di basarsi principalmente sui libri, la showrunner ha deciso di chiarire alcuni dubbi probabilmente a seguito di molte domande ricevute durante il panel al San Diego Comic-Con. In un’intervista con il magazine The Wrap, la Hissrich è stata schietta: “Non adatteremo i videogiochi“, neppure quando avremo esaurito il materiale dei libri. Questo, ha dichiarato in maniera diretta, non è assolutamente nei piani di Netflix. La Hissrich ha poi continuato:”Posso pensare solo ad una stagione alla volta, e sono già molto agitata per questo, se dovessi pensare a cosa succederà dopo mi esploderebbe la testa“. “Se qualcuno vuole sapere cosa potrebbe accadere nella stagione 7, penserei anzitutto che spero di arrivarci! Poi, se la serie televisiva dovesse andare avanti così a lungo da terminare addirittura il materiale originale dei libri, oggi posso solo dire che di certo non saremo noi a dare una nuova interpretazione della saga videoludica di The Witcher“.

Per quanto riguarda il casting invece, la Hissrich ha affermato che non le importava molto del colore della pelle, dell’accento o del colore dei capelli degli attori, mentre le interessava molto di più la capacità di interpretare quello specifico personaggio. A proposito della diversità ha poi aggiunto:”È qualcosa di cui parlo molto con Andrzej (Sapkowski, autore dei romanzi di The Witcher, ndr), che non ha specificato le razze dei personaggi. L’ho preso come un segno di approvazione del fatto che avremmo potuto selezionare il cast a nostro piacimento”.

Ricordiamo che The Witcher è previsto per la fine dell’anno su Netflix, voi siete rimasti colpiti dal teaser trailer appena rilasciato?

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
giro0200@hotmail.it'
Gixerius

Leave a Response