Articoli
Now Reading
Death Stranding: tutte le novità dalla Gamescom
0

Death Stranding: tutte le novità dalla Gamescom

by Giorgio 'Gixerius' IzzoAugust 25, 2019

Durante l’Opening Night Live della Gamescom 2019, Geoff Keighley (The Game Awards) ha diretto lo show rivolto a publishere sviluppatori. A rubare la scena è stato l’intervento del maestro Hideo Kojima e la sua presentazione di Death Stranding. In poco meno di mezz’ora il fondatore della Kojima Productions è riuscito a catturare l’attenzione del pubblico presentando due personaggio chiave del gioco ed alcuni dettagli di gameplay. Mama e Deadman sono stati mostrati con un video ciascuno, Kojima ha inoltre mostrato un nuovissimo video gameplay di Death Stranding.

Mama e sua figlia

Nel primo video di Death Stranding fa la sua prima comparsa il personaggio di Mama (interpretata da Margaret Qualley). La sua presentazione alla Gamescom 2019 probabilmente non è casuale. Questo personaggio (assieme a Deadman) risulta utile nel fare luce su un importante aspetto di Death Stranding, il tema della connessione. Nello specifico, la possibilità di connettersi con “l’altra dimensione” senza alcun dispositivo particolare (come vedremo essere i Bambini Ponte, chiamati BB o Bridge Babies in lingua originale). La storia di Mama è molto triste: la ragazza ha una figlia, rimasta bloccata “dall’altro lato” (termine usato da Kojima), con la quale possiede ancora un collegamento, come se fossero ancora unite dal cordone ombelicale. Per questo motivo, Mama non può spostarsi dal luogo in cui si trova; dal trailer del gioco si percepisce quanto il rapporto madre-figlia sia forte e importante.

Deadman e i BB (Bridge Babies)

Nel secondo reveal del gioco, il personaggio di Deadman (Guillermo del Toro) spiega il “funzionamento” del bambino che Sam porta con sè. In Death Stranding il BB è uno strumento necessario per collegarsi con “l’altro lato” ma allo stesso tempo è importante prendersene cura. Così come Mama, Sam deve mantenere saldo il suo rapporto con il Bridge Baby come se ne fosse il padre: deve evitargli stress e aggiornare la sua capsula tramite strumenti dedicati. Gli aggiornamenti adattano la capsula al piccolo, come fosse il grembo della madre. I BB vengono separati alla nascita dalla loro madre, per poi essere impiegati come equipaggiamento dalla BRIDGES. Nonostante si debba mantenere uno stretto rapporto con i feti, Deadman rende noto come non si debbano creare legami tra BB e utilizzatore. Spesso infatti un BB non dura più di un anno prima di dover essere sostituito, con tutte le possibili conseguenze etiche e morali.

Il trailer di gameplay

Nell’ultimo trailer ci sono stati mostrati 6 minuti di gameplay che confermano la componente survival/simulativa in Death Stranding, bisognerà infatti occuparsi del BB (cullandolo e coccolandolo) e dei bisogni di Sam. Si vede Sam intento a concludere una consegna, che aggiungerà quel luogo alla rete di collegamenti (“Chiral Network“). Potremo usare diversi strumenti come uno scanner per esaminare l’area circostante e delle scale per raggiungere punti elevati. Tra le sezioni del menù si possono notare le statistiche (vita, stamina e felicità di Sam e del BB), la condizione dell’equipaggiamento, la mappa di gioco ed il numero di collegamenti effettuati. Abbiamo inoltre visto alcuni servizi offerti nei punti di collegamento: la possibilità di richiedere ordini/spedizioniriciclare materiale e fabbricare/modificare l’equipaggiamento. Kojima ha confermato ulteriori cameo di celebrità e suoi conoscenti nel gioco: il personaggio presente nel punto di collegamento è infatti un ologramma di Geoff Keighley.

Death Stranding ben figura quindi alla Gamescom 2019Kojima ha annunciato altre novità in arrivo al Tokyo Game Show 2019 di settembre, vi ricordiamo inoltre che il gioco uscirà l’8 novembre in esclusiva Playstation 4.

What's your reaction?
Love It
100%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate It
0%
Sad
0%
About The Author
gixerius@yahoo.it'
Giorgio 'Gixerius' Izzo

Leave a Response