Shadow Gambit: The Cursed Crew – La nostra recensione dei DLC il Rituale di Zagan e il Desiderio di Yuki

shadow gambit the cursed crew dlc recensione

Shadow Gambit: The Cursed Crew è il videogioco tattico strategico in tempo reale di Mimimi Games, che abbiamo avuto il piacere di recensire ad agosto e che ci ha piacevolmente stupito – se volete saperne di più, vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra recensione sul sito.

Nonostante l’ottimo risultato di Mimimi, lo studio di sviluppo ha però dovuto cessare le sue attività e prima della chiusura, come aveva promesso nel corso del lancio del gioco, ha rilasciato contenuti aggiuntivi che arricchiscono la narrazione e il gameplay.

Dopo aver giocato e completato i DLC di Shadow Gambit: il Rituale di Zagan e il Desiderio di Yuki, siamo pronti a condividere con voi le nostre impressioni.

Una breve premessa prima di iniziare

Avendo avuto la possibilità di giocare ai contenuti aggiuntivi di Shadow Gambit in anteprima, eviteremo qualsivoglia spoiler su contenuti sensibili come trama ed eventuali colpi di scena.

Parleremo dei nuovi personaggi che vanno a unirsi alla ciurma, ma non scenderemo nei dettagli sui rispettivi scopi per evitare di rovinarvi la bella esperienza.

Entrambi i DLC arricchiscono sensibilmente il contenuto di un titolo già molto buono, regalando diverse ore di gioco – per completare entrambe le storia e approfondire i personaggi nelle normali missioni abbiamo impiegato circa 10 ore.

Aggiornamento gratuito Treasure Hunts

Insieme ai due DLC, Mimimi ha condiviso un contenuto gratuito insieme all’ultimo aggiornamento. Questo contenuto è il Treasure Hunts, la Caccia al Tesoro, dove il giocatore è invitato ad affrontare missioni uniche alla ricerca di tesori e artefatti leggendari dei pirati.

Avrete quindi a disposizione un’esperienza free-roam unica che vi consentirà di esplorare le isole senza il vincolo di missioni specifiche per la storia.

shadow gambit the cursed crew recensione

Shadow Gambit: Il Rituale di Zagan

Iniziamo dal Rituale di Zagan, il primo DLC che abbiamo avuto il piacere di giocare.

Storia

L’incipit della trama è molto semplice: la storia narra di un Prognostico che si sparò con una Perla Nera, per questo motivo poi ritornato in vita sotto forma di non-morto. Si pensava fossero le solite scemenze da pirati, ma c’è qualcosa di più sotto sotto…

Parafrasando l’introduzione al contenuto aggiuntivo, facciamo la conoscenza di Zagan, il cui aspetto richiama quello di un Negromante. Dopo essere tornato in vita insegue un obiettivo misterioso, che ci verrà rivelato nel corso dell’avventura. Per questo chiederà aiuto alla nostra cara ciurma di pirati non-morti, inviando un messaggio sulla Red Marley, la nostra nave.

Afia Manicato, il nostro capitano, deciderà di investigare e si dirigerà verso la prima delle misteriose location, dove faremo la conoscenza di Zagan. In cambio del nostro supporto si unirà alla ciurma.

Parliamo di Zagan

Senza mezze misure, Zagan si è dimostrato immediatamente il personaggio più potente a nostra disposizione. Ha poche capacità, ma sono così potenti da permetterci di rompere il gioco in più occasioni.

Con la sua prima abilità può uccidere i nemici dalla distanza sacrificando parte della sua vita, con la seconda abilità paralizza gli avversari per qualche secondo.

Il vero punto di rottura arriva però con l’uccisione ravvicinata. Zagan non si limita a uccidere il nemico, ma ne assorbe la vita, curandosi automaticamente di tutte le ferite! È facile intuire la strategia pensata alla base del personaggio dal team di sviluppo di Shadow Gambit: si uccidono i nemici dalla distanza con la prima abilità sacrificando vita e, quando serve, ci si cura eliminandoli da vicino.

Qui arriva la rottura del gioco: giocando alla difficoltà normale, anche se circondato da nemici, Zagan non sarà mai ucciso. Ponendo che vi troviate di fronte a più soldati armati di fucile, che sparano contemporaneamente contro Zagan, vi basterà afferrarne uno e ucciderlo per ricaricare completamente la vostra barra della vita. Mentre i nemici lo bersagliano, voi vi limitate a eliminarli uno alla volta per avere una scorta illimitata di cure, evitando così la strategia e lanciandovi in mischia.

Grazie a questo piccolo stratagemma è stato possibile completare molto più facilmente alcune missioni.

Il punto debole di Zagan

C’è però da precisare che affrontare un Inquisitore non sarà altrettanto facile. Quando Zagan affronta uno dei nemici magici vi troverete bloccati in stallo. I poteri del nostro personaggio andranno a collidere con quello del nemico bloccandoli all’infinito in una battaglia che li terrà in stasi.

Per ovviare a questo problema vi basterà far andare alle spalle del nemico uno degli altri personaggi o ucciderlo con una delle abilità a distanza e libererete il vostro pezzo da 90.

In tutta sincerità, benché ne abbiamo abusato nel corso della nostra sessione di gioco, speriamo che Zagan venga rivisto e depotenziato, per bilanciare tutta la ciurma di Shadow Gambit.

Shadow Gambit the Cursed Crew DLC rituale di zagan

Shadow Gambit: Il Desiderio di Yuki

Il Desiderio di Yuki è il DLC che più abbiamo apprezzato di Shadow Gambit: The Cursed Crew.

Storia

Rispetto Zagan, Yuki non invierà un messaggio alla Red Marley, ma si intrufolerà come clandestina sulla nave. Insieme al suo amico Kuma, un piccolo procione pirata che potrebbe essere una splendida mascotte, è alla ricerca di un’isola misteriosa e si è imbarcata di nascosto sulla Marley per un passaggio.

Afia, che prenderà a cuore il desiderio della ragazza, decide di aiutarla nella sua ricerca.

Parliamo di Yuki

Yuki nell’aspetto ricorda una piratessa orientale, che coinvolge cultura giapponese e cinese. Non è potente quanto Zagan, ma ha una serie di abilità interessanti che ci hanno permesso di avanzare con estrema facilità alla difficoltà normale.

Oltre a poter contare su Kuma, come procione da distrazione, la nostra clandestina è capace di piazzare una trappola che elimina in un attimo chiunque ci entra in contatto. Questa particolare abilità le permette di star nascosta e uccidere tutti gli sventurati che gironzolano in pattuglia. Nel caso in cui si voglia eliminare nemici statici, arriva in soccorso la seconda abilità che ci permette di attirare un bersaglio.

Benché già così sia un ottimo personaggio per le sessioni stealth, Yuki può contare su ottimi approcci corpo a corpo. Non solo la ragazza è particolarmente agile, si può arrampicare ovunque e nuotare, ma, quando elimina i nemici, fa scomparire il corpo lasciando un ceppo di legno al suo posto. Questa particolare capacità vi farà risparmiare tempo quando dovrete nascondere i corpi delle vostre vittime.

Shadow Gambit the cursed crew il desiderio di yuki dlc

Conclusione sui DLC di Shadow Gambit: The Cursed Crew

Dopo aver completato i DLC di Shadow Gambit, giocati su PC attraverso codice Steam, ci sentiamo di promuoverli e consigliarli a tutti gli stimatori del gioco.

Benché le trame siano un pretesto narrativo per introdurre nuove missioni che aumentino la longevità, portano una ventata di aria fresca grazie alla loro ottima costruzione.

Se avete apprezzato Shadow Gambit non potete lasciarveli scappare, anche solo per giocare personaggi nuovi che vi regalano nuovi approcci all’avventura.

Facebook Comments
shadow gambit the cursed crew dlc recensione
0
Amazing
80100
Pros

Le nuove storie arricchiscono bene la narrazione

Yuki e Zagan sono ottime alternative ai normali membri della ciurma di Afia

Cons

Bisognerebbe ribilanciare il roster dei personaggi

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved

Scroll To Top