Sony Interactive Entertainment acquista Bungie!

Bungie
Informazioni sul gioco

Nelle settimane scorse si è parlato molto delle acquisizioni di Microsoft e delle loro conseguenze, ma anche in Sony non vogliono essere da meno, come dimostra l’acquisto di Bungie.
Come un fulmine a ciel sereno, la compagnia nipponica e il publisher/sviluppatore statunitense hanno entrambi comunicato l’enorme novità sui rispettivi siti ufficiali.

Il comunicato di Sony

Vediamo cosa ha scritto Jim Ryan, il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment.

Sono felice di annunciare che Bungie si unirà alla famiglia PlayStation.

Prima di tutto, voglio essere molto chiaro sul fatto che Bungie rimarrà uno studio e un publisher indipendente e multi-piattaforma.
Crediamo che sia l’ideale che lo studio sieda di fianco agli altri PlayStation Studios. Siamo totalmente estasiati riguardo le opportunità pensando allo sviluppo di sinergie e collaborazioni fra questi due gruppi di livello mondiale. Ho trascorso un sacco di tempo con Pete Parsons, Jason Jones e il team di management di Bungie per trovare le condizioni migliori affinché fossero sovvenzionati e supportati da Sony Interactive Entertainment […].

L’esperienza globale di Bungie nello sviluppo multi-piattaforma e nei servizi online ci aiuteranno a consegnarvi la nostra visione di una PlayStation aperta a centinaia di milioni di gamer […].

Ecco alcune parole da Hermen [Hulst, capo dei PlayStation Studios] […].

“[…] Sono stato un loro fan per così tanti anni. Mi sono divertito tantissimo con i giochi che hanno creato, e nutro un grandissimo rispetto per la loro capacità di costruire mondi che i giocatori vogliono esplorare ancora e ancora.

Bungie crea giochi con tecnologie all’avanguardia che sono incredibilmente divertenti. Inoltre hanno un’incomparabile dedizione nei confronti delle community dei loro titoli. Chiunque in PlayStation e PlayStation Studios non vede l’ora di scoprire ciò che possiamo imparare da loro e condividere con loro […].”

Il comunicato di Bungie

Dopo le parole di Jim Ryan, ecco a seguire quelle di Pete Parsons, CEO di Bungie.

Crediamo che i videogiochi abbiano un potenziale sconfinato […], e dobbiamo scommettere in grande con la nostra visione, il nostro studio e il nostro incredibile team di creatori fidati […].

In SIE abbiamo trovato un partner che ci supporta incondizionatamente in tutto ciò che siamo, e vuole che acceleriamo la nostra visione di intrattenimento transgenerazionale. Il tutto mentre preserviamo la nostra indipendenza creativa.

Come noi, in SIE credono che i mondi di gioco siano solo l’inizio di ciò che le nostre IP possono diventare. Insieme, condividiamo il sogno di creare e incentivare franchise iconici che uniscano amici in tutto il mondo, famiglie attraverso le generazioni e fan fra piattaforme differenti […].

Oggi iniziamo il nostro viaggio per diventare una compagnia d’intrattenimento globale e multimediale.

[…] Con SIE, il potenziale per i nostri universi è illimitato. I nostri giochi futuri muoveranno passi coraggiosi in spazi inesplorati per Bungie. Continueranno a spingere più in là i confini di ciò che è possibile, saranno sempre costruiti sul creare amicizie e ricordi densi di significato e durevoli.

[…] Continueremo a pubblicare e sviluppare indipendentemente i nostri videogame. Continueremo a portare avanti un’unica e sola community. I nostri videogiochi continueranno a essere dove sarà la nostra community, ovunque quest’ultima sceglierà di giocare.

Con il supporto di SIE, il cambiamento più immediato che vedrete sarà la velocizzazione nell’assunzione di talenti per l’intero studio […]. Se pensate che faccia per voi e volete aiutarci a lasciare il segno, stiamo assumendo per Destiny 2 e per tutti i prossimi mondi […].

Il costo dell’operazione

Nei due comunicati possiamo leggere tantissime informazioni. Si va dall’indipendenza che verrà mantenuta da Bungie, fino al fatto che i titoli della compagnia continueranno a essere multipiattaforma (per cui non saranno esclusiva Sony).
Oltre a questo, però c’è un altro dato da aggiungere alla notizia. Infatti il costo dell’acquisizione è pari a 3,6 miliardi di dollari. Siamo ben distanti dalla cifra che Microsoft è pronta a sborsare per Activision Blizzard, ma rimane comunque un gran bell’investimento.

Insomma, tirando le somme, siamo di fronte a un’acquisizione di rilievo. Ricordiamo infatti che Bungie, prima che 343 Industries ne prendesse il timone, fu il team di sviluppo che si occupò di dare i natali ad Halo per conto di Microsoft e alla sua pluridecennale leggenda, che a breve diventerà anche una serie TV.

FONTI: PlayStation.blog; Bungie.net; TheVerge

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved