Call of Duty e il sistema Ricochet: ecco quali saranno le conseguenze per i cheater

Call of duty ricochet
Informazioni sul gioco

Il sistema Ricochet potrebbe finalmente permetterci di giocare Call of Duty senza doverci frequentemente imbattere nei cheater. Purtroppo questo problema è ormai presente da molto tempo e, anzi, è una delle maggiori motivazioni che hanno portato i giocatori ad abbandonare questo titolo. In particolare Call of Duty: Warzone è stato un focolaio di cheater a tutto spiano, andando a rovinare l’esperienza di gioco a livelli a dir poco frustranti. Il primo ad aver sempre denunciato questa problematica è stato Pow3r, Giorgio Calandrelli, il quale ha dovuto vivere delle esperienze non particolarmente piacevoli. Ebbene, il sistema Ricochet potrebbe finalmente cambiare le cose…

Call of Duty e il sistema Ricochet: le conseguenze per i cheater

Il team sta lavorando duramente per garantire sessioni di gioco prive di ostacoli. In particolar modo, avrebbe intenzione di punire i cheater sottraendogli armi e pugni, rendendoli quindi completamente inermi. Ovviamente sarà il sistema a identificare queste persone, rovinandogli la festa. I metodi utilizzati fino ad ora si chiamano Cloaking e Damage Shield: il primo rende impossibile ascoltare i rumori dei nemici, mentre il secondo attiva la God Mode per tutti i giocatori che si trovano in prossimità di un cheater.

Call of duty ricochet anticheat

“Ciò che stiamo migliorando è la velocità con cui riusciamo a riconoscere quando i giocatori fanno cose che non dovrebbero fare. Quando viene individuato un cattivo giocatore, lo puniamo con uno dei nostri strumenti di mitigazione (o con tutti gli strumenti insieme, se ci sentiamo più istigati). Questo è uno dei tanti modi in cui possiamo capire i nuovi comportamenti scorretti e lavorare per proteggere i nostri giochi. Rafforziamo continuamente i nostri sistemi acquisendo nuovi dati, analizzandoli e implementando ulteriori modifiche. In poche parole, siamo sempre al lavoro per combattere gli imbrogli“, ha rivelato il team attraverso questo post ufficiale.

Insomma, speriamo che possa esserci realmente una svolta. Fateci sapere cosa ne pensate e, in attesa di ulteriori aggiornamenti, continuate a seguirci su VideogiochItalia.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved