Saints Row: news, trailer, gameplay, prezzo e uscita

saints row

Nell’affollamento di vecchi e nuovi titoli dell’universo videoludico, c’è una serie che ha saputo crearsi un fandom di tutto rispetto, ovvero Saints Row. Nato come una sorta di “clone” di GTA, il primo videogame fu creazione di Volition con THQ come publisher.
Però, da quel primo capitolo del 2006, ne è passata di acqua sotto i ponti. E così, con l’avanzare dei capitoli e dei sequel, la saga dei Saints ha trovato una sua identità fatta di stranezze e comicità. Infatti, al di là di elementi generici e presenti anche nei più noti Grand Theft Auto, nei videogiochi di Volition abbiamo trovato armi folli come la Dubstep Gun, gang di appassionati di sadomasochismo, la scalata alla presidenza degli Stati Uniti, invasioni aliene, superpoteri, mondi virtuali e viaggi all’Inferno.

Insomma, con queste premesse, l’attenzione per il nuovo gioco targato Saints Row è sicuramente alta. Questo forse ancora di più contando che il nuovo capitolo, sviluppato sempre da Volition ma con Deep Silver come publisher, sarà un reboot della serie. Scopriamo insieme tutto ciò che sappiamo del videogame al momento attuale.

saints row

Dai primi rumor all’annuncio ufficiale

Nonostante gli ultimi capitoli della serie originale non avessero avuto lo stesso successo di critica e pubblico che aveva caratterizzato le precedenti iterazioni, in molti sospettavano che la saga non avesse ancora detto l’ultima parola.
Ed è stato così che le prime voci di corridoio e voci ufficiali sono arrivate nel corso del 2019. Stiamo parlando, già all’epoca, di 6 anni dall’uscita dell’ultimo episodio della serie (escluso lo spinoff Agents of Mayhem), e dunque fu con una certa sorpresa che la notizia venne accolta.

Dal titolo in continuity con i precedenti al reboot

Prima a parlare del nuovo gioco fu THQ Nordic, all’epoca ancora publisher ufficiale della saga. In quelle prime dichiarazioni, non si avevano tutte le informazioni rivelate poi nel corso dei mesi e degli anni precedenti.
In merito al “quinto” Saints Row, i rappresentanti di THQ rivelarono unicamente che Volition aveva già iniziato i lavori su di un nuovo capitolo della saga. Tra l’altro, a quanto pareva dalle parole della compagnia, questo sarebbe dovuto uscire entro il primo quarto del 2021. Come abbiamo visto, alla fine è stato invece rinviato sino a quest’anno.

A parlare a stretto giro del nuovo videogame, sempre nel 2019 fu Klemens Kundratitz, CEO di Koch Media.
In quell’occasione, il CEO fece riferimento a Saints Row nel più ampio discorso legato alla precedente acquisizione da parte di Koch Media proprio di THQ e Deep Silver.

Con Volition, abbiamo i creatori di tutti i giochi della serie come uno studio interno, e non saranno distratti da nient’altro che la creazione del prossimo videogame del franchise.
Saints Row fa parte dei nostri cuori, e ne parleremo molto durante il prossimo anno. Al momento, volevamo farvi sapere che sta arrivando e che sarà grandioso.

Dopo alcuni mesi di silenzio, la voce del proseguio dei lavori sul nuovo open world arrivò direttamente dall’account Twitter ufficiale della saga. Questo intervento parve secondo molti fan doveroso, visto che proprio di quel periodo fu l’uscita della versione remastered di Saints Row: The Third, uscita che non fu accompagnata da alcun annuncio sul futuro della serie.
Con il lapidario post su Twitter, Volition fece sapere che i lavori stavano continuando e che lo studio si era impegnato costantemente e unicamente sul “quinto” episodio. Ad aver lavorato sulla remastered del terzo capitolo era infatti stata un’altra società.

Il rinvio del videogioco di Volition

Nel corso del tempo, già lo abbiamo preannunciato, il videogame di Volition e Deep Silver si è scontrato con diversi rinvii e scadenze non rispettate. Ciò, purtroppo, è probabilmente da imputare (fra le varie cose) alla crisi pandemica del coronavirus che, come abbiamo visto, ha frenato una miriade di progetti.

La prima data a non essere stata rispettata è quella a cui abbiamo annunciato prima, ovvero quel primo quarto del 2021. Dunque, a partire da quel momento, dopo il periodo più grave del COVID-19, si poté cominciare a supporre release più realistiche, e purtroppo anche più avanti nel tempo.

Le prime notizie ufficiali

Per avere delle conferme effettive e non basate su semplici rumor (infondati fino a prova contraria), abbiamo dovuto attendere addirittura fino all’estate 2021. In quest’occasione è stato Geoff Keighley, volto di moltissimi eventi e show videoludici, ad annunciare che il nuovo Saints Row avrebbe avuto il suo spazio durante l’Opening Night Live 2021.
È stato allora che abbiamo avuto anche la conferma ufficiale che il nuovo gioco sarebbe stato un reboot della saga originale.

Durante l’Opening Night Live della Gamescom 2021 venne così mostrato il primo reveal trailer del gioco, che vi lasciamo nella sezione dei video che trovate qua sotto. All’epoca la release era fissata per il 25 febbraio 2022, data però che non è stata rispettata.
Per fortuna, da lì a poco avremmo avuto la data di uscita ufficiale.

La data di uscita

Nonostante rinvii, smentite, rumor e quant’altro, attualmente abbiamo una data di uscita definitiva (a meno di ulteriori rinvii dell’ultimo momento). Il titolo open world di Volition e Deep Silver uscirà infatti il 23 agosto 2022.
Per cui abbiamo tutto il tempo di informarci a dovere su tutto quel che comporrà il videogame e, fra l’altro, abbiamo anche il tempo di scegliere se buttarci su una delle molte versioni nelle quali il titolo viene proposto. Le trovate tutte nella sezione dedicata.

Saints Row: i trailer

Questo è stato il primo trailer ufficiale, come mostrato durante l’Opening Night Live della Gamescom 2021. E, come primo incontro, ci ha subito mostrato il suo carattere sopra le righe.
Sebbene infatti i luoghi e le vicende siano totalmente nuove, essendo un reboot, già in questo primo video abbiamo intravisto l’azione e la sana insensatezza dei vecchi videogiochi. Inutile dire che la voglia di vedere la rinascita dei Saints è stata fin da subito tantissima. Come già abbiamo detto, in questo caso era stata fornita una data di uscita poi ritardata di qualche mese.

Dopo il primo, scoppiettante trailer, gli sviluppatori ne hanno diffuso un altro, ancora più corposo, che entra in profondità nella descrizione della città protagonista del titolo: Santo Ileso.
A portarci in questo tour ci pensa Bryce Charles, voce della Boss di questo reboot. Il tutto con un occhio puntato sul lato produttivo del videogioco, dall’idea di un reboot al volere una città viva e variegata, con il suo motto “Keep Santo strange“.

Quello precedente non è poi l’unico video che Volition e Deep Silver hanno dedicato a Santo Ileso. Per esempio c’è anche il gameplay trailer qua sotto, che ci mostra ancora le strade notturne della città dei desertici Stati Uniti, le sue auto e le sue moto, qualche incolpevole pedone che viene investito e luci e ombre dell’intera metropoli.

Un altro trailer con annesso gameplay è arrivato poi al termine del 2021, in occasione dei Game Awards di dicembre. In questo video possiamo gustarci un bel po’ di combattimenti e scontri a fuoco, la tanto amata personalizzazione dei nostri avatar, inseguimenti e molto altro ancora.

Il setting e la trama di Saints Row

Dopo i luoghi fittizi visitati nel corso dei vecchi videogame della saga, nel nuovo Saints Row ci trasferiamo nel sud-ovest degli Stati Uniti. La città protagonista del reboot sarà infatti Santo Ileso: ci troviamo così nella più classica città americana, divisa fra grattacieli e periferie desertiche, fra 9 distretti differenti.

In questo luogo a tratti inospitale, ma quasi sempre pericoloso e minaccioso, dobbiamo costruirci da zero e portare fino alle stelle la nostra gang, in continua espansione. Per riuscire a districarci fra i problemi della vita e del Sogno Americano, dobbiamo scendere a patti con forme di guadagno decisamente poco legali, come il commercio di armi e di droghe.

Ad accompagnarci nella nostra avventura criminale, avremo al nostro fianco molteplici scagnozzi e amici: la Boss, Neenah, Kevin ed Eli. La Boss è una macchina da guerra ambulante, mentre Neenah si occupa della guida e dei motori della gang. Kevin è il giovane del gruppo (il cui sogno è diventare un famoso chef televisivo) e infine Eli si occupa di organizzare i piani criminali della banda.

saints row personaggi anteprima trailer

Contro di noi, invece, non mancheranno altre gang a contenderci il controllo della città. Los Panteros sono il gruppo più brutale e fisico di Santo Ileso, dediti ad attacchi da mischia e all’uso di armi pesanti. Gli Idols sono invece un gruppo di anarchici arrivisti, che incentrano tutte le loro attività sul culto della personalità, lo stile e la fama. Per chiudere, le Marshall Defense Technologies sono un’avida multinazionale che fa dell’uso di nuove tecnologie il fulcro delle loro imprese criminali.

Le missioni e le attività secondarie

Santo Ileso, nelle promesse di publisher e sviluppatori, sarà una città estremamente viva. Avremo a nostra disposizione infatti moltissime missioni della trama principali. E, come praticamente ovvio in un open world di questo livello, ad affiancare le quest criminali principali, avremo anche una lunga lista di missioni secondarie e attività aggiuntive, ideali per racimolare denaro aggiuntivo e conoscere anfratti e segreti della metropoli del gioco.
Intanto vi lasciamo a un corposo video che ci mostra le prime missioni di Saints Row: dunque occhio agli spoiler.

I DLC post-lancio

Il gioco deve ancora arrivare sul mercato, ma nonostante questo già sappiamo che saranno presenti diversi contenuti aggiuntivi dopo l’uscita.
Per ora non abbiamo molti dettagli, se non che il trittico di espansioni verrà venduto anche come un unico Expansion Pass. Quest’ultimo fra l’altro farà parte di una delle versioni speciali del titolo. Per scoprire quali sono queste versioni (oltre a quella standard), vi rimandiamo alla sezione dedicata

Il gameplay

Come già accennato precedentemente, anche il nuovo episodio reboot della saga di Volition e Deep Silver sarà un open world. Potremo dunque muoverci liberamente per le strade e i vicoli di Santo Ileso, con un gameplay votato profondamente all’azione frenetica, caratteristica fra l’altro di tutti i capitoli precedenti.

I veicoli e le armi

Altri elementi che ritornano nel reboot sono le lunghe liste di veicoli e armi che avremo a disposizione nella fondazione ed espansione del nostro impero criminale.
Si andrà da mezzi e strumenti di morte “classici”, per arrivare ad armi e automezzi decisamente insoliti. Dobbiamo aspettarci, anche stavolta, di sfrecciare e ammazzare sfruttando veicoli e pistole sgargianti e dalle feature “particolari”.
Gli sviluppatori hanno detto di essersi ispirati a film come John Wick nella creazione del sistema di combattimento. Per ciò che riguarda invece il sistema di guida, il team di Volition ha avuto come riferimento pellicole del calibro di Baby Driver e Hobbs and Shaw.
Vi lasciamo a un gameplay trailer proprio dedicato a inseguimenti e sparatorie.

Ma non solo armi e veicoli. In game avremo molti altri strumenti poco convenzionali a nostra disposizione. Un esempio? La tuta alare, a cui è stato dedicato un breve video, ma grazie al quale abbiamo comunque un’idea assai chiara e vasta di quanto potremo divertirci a volare fra i grattacieli di Santo Ileso.

Tra l’altro, sempre in merito a sparatorie, strumenti e mezzi di trasporto che ci stanno attendendo a Santo Ileso, Volition ha anche pubblicato una serie di brevi clip che ci illustrano la varietà e la vastità del mondo di gioco.

La personalizzazione dell’avatar (e non soltanto)

La possibilità di modificare aspetto fisico e indumenti del nostro doppio criminale sarà talmente profonda che Volition e Deep Silver le hanno dedicato addirittura lungo video.

Già il team di sviluppo ne aveva parlato, aggiungendo poi in più di un’occasione la volontà di portare all’estremo le possibilità di personalizzazione, come ha detto anche capo responsabile creativo di Volition Jim Boone.

La personalizzazione è una delle cose principali per cui è conosciuta la serie di Saints Row. Non solo per quel che riguarda i personaggi, ma anche i veicoli. E in Saints Row IV abbiamo introdotto anche la personalizzazione delle armi. Fa talmente parte del DNA della serie, che non lo chiameremmo neppure un gioco di Saints, se non ci fosse un tale livello di personalizzazione.

In aggiunta, sappiamo che nel nuovo gioco dei Saints potremo creare un avatar di qualunque etnia e di qualunque categoria dell’intero spettro di genere. E, se ciò non fosse abbastanza, potremmo in realtà creare qualcosa che sia decisamente paranormale e strampalato.
E non dobbiamo aspettarci di poter personalizzare unicamente il nostro protagonista, ma, come nei giochi precedenti, anche mezzi di trasporto e armamenti. Dopodiché andremo anche oltre, modificando gli outfit della nostra gang e il nostro quartier generale.
Ma a inizio paragrafo abbiamo parlato di un lungo video, oltre al trailer che vi abbiamo già presentato. Ecco dunque uno showcase di più di 23 minuti dedicato appunto all’enormità di possibilità di personalizzazione del nuovo videogame di Deep Silver.

Come vediamo dal trailer e dallo showcase, le nostre scelte di customizzazione andranno ben oltre le più rosee aspettative. Al di là infatti delle classiche acconciature e scelte di fisionomia, potremo personalizzare addirittura le dentature, dettagli del vestiario come i calzini, selezionare o meno se il nostro avatar avrà delle protesi, fino a colori della pelle decisamente innaturali. E beh, se vorremo mandare il nostro malcapitato alter ego in giro nudo, potremo farlo: a quel punto dovremo però scegliere quali sticker o emoji gli copriranno le parti intime.

La Boss Factory

Dopo averla mostrata durante l’ultimo Summer Game Fest, Deep Silver ha pubblicato la Boss Factory. Scaricabile in maniera totalmente gratuita, la Boss Factory è difatto una componente del futuro titolo.
Si tratta infatti della possibilità, per chiunque voglia provare a creare il proprio boss, di testare con mano il vastissimo editor del videogame.
Il tutto, fra l’altro, con la premessa che nella versione finale del gioco ci saranno molti elementi in più fra cui scegliere. E già così, come abbiamo accennato, saranno molte le possibilità offerte dal titolo e dalla Boss Factory. Si va dal poter girare totalmente nudi alla personalizzazione del colore dei denti, all’avere protesi agli arti, assieme a elementi più comuni come semplici barba e baffi.

Inoltre, qualunque boss creiamo con questa modalità, possiamo poi caricarlo online o salvarlo per poi utilizzarlo più avanti in game.

La modalità cooperativa

Uno degli elementi che tutti più attendevano anche in questo reboot, e non sono stati delusi, è la modalità cooperativa. Infatti, già nei vecchi titoli della serie, una delle cose più ben riuscite e più divertenti è stata sicuramente la possibilità di giocare con i propri amici e affrontare insieme a loro le folli missioni in game.

Ed ecco dunque che è stata la stessa Volition a dare interessanti informazioni sul funzionamento della co-op nel reboot di Saints Row.
La co-op sarà fruibile nel corso dell’intero gioco, e inoltre sarà cross-gen. Per cui, a dispetto di qualunque sia la console o l’hardware su cui lanceremo Saints Row, ciò non ci precluderà l’esperienza cooperativa.
Inoltre, fulcro dell’esperienza multigiocatore sarà la funzionalità di ingresso e uscita dalla partita dell’host senza dover passare per lente e noiose lobby.
I giocatori saranno liberi di esplorare autonomamente la città, ma se uno dei due utenti avvierà una missione, automaticamente l’altro sarà teletrasportato sul luogo della quest. In aggiunta, i progressi nelle missioni in co-op si trasferiranno sui salvataggi di entrambi i giocatori.

Infine, in game avremo anche la possibilità di fare scherzi al nostro compagno d’arme. Per quanto non si abbiano ancora ulteriori informazioni in merito a questa “modalità scherzi”, sarà interessante scoprire cosa ha inventato Volition in merito.

Il prezzo e le varie versioni di Saints Row

Abbiamo già fatto riferimento al fatto che Saints Row si presenterà in diverse versioni sul mercato. Le versioni digitali saranno la classica Standard Edition, a cui si aggiungono Gold Edition e Platinum Edition. Ma partiamo dal costo.

  • Standard Edition: 59,99 € per PC via Epic Store, 59,99 € per PS4 e PS5, 69,99 € per Xbox One e Xbox Series X|S;
  • Gold Edition: 89,99 € per PC via Epic Store, 99,99 € per PS4 e PS5, 99,99 € per Xbox One e Xbox Series X|S;
  • Platinum Edition: 99,99 € per PC via Epic Store, 109,99 € per PS$ e PS5, 109,99 per Xbox One e Xbox Series X|S.

Questi sono i prezzi per quel che riguardano le versioni digitali. E però ci sono anche due versioni fisiche speciali, che si differenziano dalla standard. Ecco dunque il costo di Saints Row nella sua versione standard, nella sua Criminal Customs Edition e nella sua Notorious Edition, se per caso lo preferirete fisico: 69,99 € per la versione Criminal Customs e 99,99 € per la Notorious Edition.
Ma vediamo cosa conterrà ciascuna delle versioni fisiche e digitale, oltre a quali saranno i bonus per il pre-ordine.

I bonus e le aggiunte di tutte le edizioni

Come prima cosa, ecco cosa otterrà chi decide di fare il pre-order del nuovo titolo di Volition: casco da DJ degli Idols, mazza scintillante degli Idols e infine (sempre della gang degli Idols) una moto delle sabbie.

Per quel che riguarda invece la versione digitale Gold Edition, i contenuti saranno i seguenti:

  • l’accesso diretto all’Expansion Pass (che conterrà la possibilità di fruire, non appena disponibili, dei DLC);
  • Los Panteros American Muscle Bundle, con la moto “Furia” e la skin da arma pesante “El Lanzador”;
  • Saints Criminal Customs, comprendente un’auto decappottabile e un giubbotto antiproiettile speciale, entrambi a tema Saints.

I contenuti a cui avranno accesso i possessori della Platinum Edition saranno i medesimi della versione precedente, a cui si aggiunge però anche Saints Row: The Third Remastered.

Passando alle versioni fisiche e tralasciando l’edizione standard del videogame, la Criminal Customs Edition (in esclusiva Amazon) conterrà il pacchetto Saints Criminal Customs (che abbiamo già visto nelle versioni digitali.
Invece la Notorious Edition sarà decisamente più ricca di contenuti fisici:

  • steelbook esclusiva;
  • confezione speciale;
  • 4 cartoline di Santo Ileso;
  • 4 illustrazioni dei personaggi;
  • poster fronte-retro;
  • mini-artbook;
  • i contenuti digitali della Platinum Edition.

saints row

I requisiti minimi per PC di Saints Row

Di seguito trovate i requisiti minimi per poter apprezzare Saints Row sul vostro PC, così come sono stati diffusi da Deep Silver e come potete trovarli già negli store online.

  • Sistema operativo: Windows 10 64bit
  • Processore: Intel Core i3-3240 oppure Ryzen 3 1200
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • GPU: GeForce GTX 970 oppure AMD Radeon RX 480
  • Spazio libero: 50 GB

 

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved