Square Enix vende le sue IP ad Embracer Group

Embracer group

Arriva, quasi all’improvviso, la notizia che Square Enix abbia venduto IP storiche come Tomb Raider ad Embracer Group. Ma è davvero così?

Embracer Group, la holding svedese di videogiochi e media con sede a Karlstad, e che include già artisti del calibro di Gearbox e THQ Nordic, ha annunciato un accordo per l’acquisto di una serie di studi storici e proprietà da Square Enix.

La manovra appare più ponderata di quel che si creda e, al di la di qualche rumor, davvero in pochi si aspettavano qualcosa del genere.

Vediamo insieme nel dettaglio cosa è successo.

Square Enix vende? Embracer Group è pronta ad assimilire

Partiamo dicendo che l’acquisto non è definitivo. Quanto annunciato è solo un accordo d’acquisizione e, fino a quando tutto non sarà firmato nel corso dell’anno, non sarà definitivo.

Il comunicato stampa dell’annuncio, che trovate sul sito ufficiale di Embracer Group, afferma che se approvato sarà un accordo da 300 milioni di dollari. Per 300 milioni, ecco cosa succederà:

  • Gli studi Crystal Dynamics, Eidos Montreal e Square Enix Montreal (quest’ultimo presumibilmente cambierà nome), saranno acquisiti – questi contano circa 1.100 dipendenti in tutto il mondo.
  • Il catalogo di IP posseduto o a cui i sopracitati studi hanno lavorato passerà ad Embracer Group. Tra questi troviamo: Deus Ex, Tomb Raider, Thief, Legacy of Kain e i progetti e le operazioni degli oltre 50 giochi arretrati degli studi.

tomb raider gratis

La stessa Crystal Dynamics sta lavorando attivamente a diversi progetti AAA, incluso il prossimo gioco principale Tomb Raider, che offrirà esperienze di narrazione ed esperienze di gioco di prossima generazione.

Square Enix ha acquistato Eidos (e Crystal Dynamics insieme a esso) nel 2009. Inizialmente supervisionava una serie come Tomb Raider e Deus Ex, insieme a titoli concessi in licenza come The Avengers e Guardians of the Galaxy. Poi è entrata attivamente nello sviluppo.

Cosa succederà a Tomb Raider e compagni?

La prima paura che attanaglia gli appassionati è semplice: cosa succederà a queste IP ormai storiche? E ai giochi nuovi?

Nel comunicato stampa troviamo la risposta a questi quesiti:

L’acquisizione si basa sulla missione di Embracer di creare un ecosistema di gioco e intrattenimento globale leader e indipendente. Siamo rimasti particolarmente colpiti dal ricco portafoglio di IP originali degli studios, che ospita marchi con un comprovato potenziale globale come Tomb Raider e Deus Ex, oltre a dimostrare la capacità di creare giochi AAA con una base di fan ampia e in crescita. Ci sono interessanti opportunità per far crescere organicamente gli studi per massimizzare le loro opportunità commerciali.

 

cyberpunk

L’acquisto dovrebbe essere completato durante il secondo trimestre dell’anno finanziario 2022/23 di Embracer Group, in un periodo che va da luglio a settembre 2022. Non è tra l’altro il primo acquisto della società, qualcuno ricorderà l’acquisizione di Gearbox, sviluppatori della serie Borderlands, per 1,3 miliardi di dollari.

Non ci resta dunque che attendere le novità per sapere come andrà a finire questa acquisizione.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved