Halo Infinite: news, trailer, gameplay, uscita e prezzo del nuovo titolo

Informazioni sul gioco

Halo Infinite è sempre più vicino. Manca ormai poco all’arrivo sul mercato dell’ultimo capitolo della fortunata serie di sparatutto, iniziata ormai vent’anni fa con il capolavoro Halo Combat Evolved. Il titolo ha avuto uno sviluppo piuttosto travagliato, che ha portato al rinvio di un anno minando la fiducia sia degli appassionati che dei neofiti.

Di seguito trovate tutte le informazioni disponibili sul gioco, in arrivo su Xbox One, Series X|S e PC (Windows 10 Steam).

Notizie

Non troppo tempo dopo il suo annuncio, Halo Infinite venne presentato come un Reboot Spirituale. A pronunciare queste parole sono stati gli sviluppatori stessi. Il nuovo titolo doveva poter essere apprezzato anche da un pubblico estraneo alle avventure di Master Chief.

Open world si, open world no

Halo Infinite Open World

La serie di Halo si è sempre contraddistinta nel suo genere anche per i suoi livelli di grandi dimensioni, talvolta motivati da un utilizzo forzato di veicoli o velivoli. In questo nuovo titolo si è puntato a qualcosa di ancora più grande: un open world. 343 Industries non si è mai trovata d’accordo con questa definizione, anche se è innegabile che la deriva presa dal gioco porti ad un’esperienza affine a questo genere.

Lo Zeta Halo -ambientazione del titolo- sembra una versione molto più grande ed esplorabile del secondo livello della versione storica. La mappa è costituita da sezioni non liberamente perlustrabili, quanto meno non dall’inizio. L’anello è disseminato di ex basi UNSC chiamate FOB (Forward Operating Bases), strutture che dovranno essere liberate dal controllo degli esiliati, i nuovi nemici di Master Chief apparsi già in Halo Wars 2.

Halo Infinite mappa di gioco

Una volta controllate, le basi riveleranno attività alleate e nemiche nella regione circostante, e gli esiliati verranno sostituiti dai marine, sbloccando così il viaggio rapido. Completata la missione potremo accedere anche a veicoli, armi e varianti di quest’ultime, utilizzabili mediante una specie di valuta, il Valore.

Esplorando il mondo di gioco scopriremo anche accampamenti nemici da attaccare e distruggere, compagni prigionieri e bersagli speciali da sconfiggere, da cui otterremo armi uniche da equipaggiare presso le FOB. Confermata anche la presenza degli iconici teschi e dei collezionabili, che forniranno informazioni preziose sulla disfatta umana sull’anello.

Pur non essendo passaggi obbligatori, la rinnovata natura dell’opera spingerà sicuramente il giocatore a non dedicarsi solo all’esplorazione fine a sé stessa.

Gameplay

Halo Infinite gameplay

Il gameplay, da sempre punto forte della serie, aveva destato non poche preoccupazioni visti i numerosi cambiamenti apportati. Le sessioni di sparatoria negli interni ricordano molto i precedenti titoli. Le dimensioni aumentate permettono un maggior numero di scelte nei movimenti e nell’approccio al combattimento. Il controllo del territorio e la gestione degli scudi rimangono essenziali per la sopravvivenza e per guidare la scelta sull’ arma più efficace.

Ovviamente è presto per capire se l’intelligenza artificiale alle difficoltà più alte darà filo da torcere, ma in questo senso non si sono mai visti errori da parte dello studio di sviluppo (escludendo i compagni di squadra di Halo 5!).

Halo Infinite boss Tremonius

D’obbligo spendere qualche parola per i boss: nemici dotati di scudi e di una barra di salute, molto più ostici rispetto ai normali soldati. La scelta della strategia sarà ancora più essenziale, e attacchi diretti da kamikaze non sono consigliati.

Per quanto concerne le battaglie all’esterno, invece, queste sembrano essere l’enfatizzazione massima di quello a cui abbiamo assistito sinora. Le mappe molto grandi, che siamo abituati a esplorare anche con i veicoli, potranno essere ora maggiormente setacciate grazie a un nuovo strumento: il rampino.

L’aggiunta del rampino non è l’unica novità dell’armatura, quest’ultima godrà anche di alcuni equipaggiamenti come lo scudo, i propulsori (già presenti in Halo 5), il sensore e un muro portatile, potenziabili attraverso gli Spartan Core (oggetti sparsi in giro per la mappa e facilmente rintracciabili grazie ad uno Scan).

Trama

Halo Infinite MasterChief

Il cambio di direzione preso dallo studio di sviluppo non riguarda solo ed esclusivamente la componente ludica, ma anche quella narrativa. I ragazzi di 343 purtroppo non sono mai riusciti a eguagliare la sceneggiatura della trilogia originale, arrivando alla disfatta più totale con il quinto capitolo. La scelta di optare per un Reboot Spirituale dovrebbe in teoria riuscire ad avvicinare i nuovi giocatori – all’oscuro dei fatti accaduti nei vecchi capitoli- ma al tempo stesso di mantenere quella fanbase così affezionata alle avventure dello Spartan 117.

Ambientato 18 mesi dopo gli avvenimenti di Halo 5, Master Chief si ritrova -come al solito- alla deriva nello spazio, salvato da un marine dal nome in codice Echo 216. Il compito iniziale di Chief sarà quello di ritrovare la sua nuova IA: l’Arma, progettata per contrastare Cortana. Nel corso di questi mesi però le forze UNSC hanno perso la battaglia contro gli esiliati, la nuova alleanza Covenant comandata da Atriox (conosciuta già in Halo Wars 2).

Trailer

I primi 3 trailer

Il primo trailer è datato E3 2018 Il video mostra diversi tipi di ambientazioni e di animali, con una panoramica generale sul mondo di gioco, fino a concludersi con l’inquadratura sul casco del protagonista e la comparsa del titolo. Oltre ad essere il trailer di annuncio, questo filmato serviva anche ad introdurre il nuovo motore grafico: lo Slipspace Engine.

Il secondo trailer, presentato all’ E3 2019, forniva invece qualche accenno di trama, oltre a una visione totale dello Spartan, della sua nuova armatura e del suo nuovo compagno di viaggio.

Il terzo video -che potremmo definire il trailer della discordia- mostrava invece una piccola parte del gameplay, che risultò essere per niente all’altezza delle aspettative.

Il rinvio e lo spettro di un disastro

A seguito del trailer della campagna, il titolo fu rinviato a data da destinarsi. Quello che però destò molta preoccupazione furono i lunghi mesi di silenzio stampa riguardo l’uscita, accompagnati da dichiarazioni velenose di sospetti ex-dipendenti e di allarmi riguardo crunch lanciati da alcuni giornalisti. Nel frattempo, mese dopo mese, 343 Industries rilasciava su Halo Waypoint interviste riguardo lo stato dei lavori, non riuscendo comunque a sedare le preoccupazioni.

La mancata proiezione di nuovi trailer, anche durante conferenze di una certa rilevanza, rendeva infatti i fan sempre più titubanti. Solo il rilascio di una data d’uscita definitiva riuscì a far svanire i dubbi, grazie anche al nuovo trailer della campagna, alle dichiarazioni e i primi hands-on.

Contesto

Un grande problema di Halo è sempre stato la mancanza di contesto. Non conoscere le informazioni contenute nei romanzi e nei manuali allegati alle copie fisiche dei primi giochi ha sempre reso difficile apprezzare nel dettaglio tutto l’universo fantascientifico dietro il gioco. Al contrario, gli ultimi trailer UNSC ARCHIVES – affini per qualità ai meravigliosi video Believe di Halo 3– forniscono diversi particolari, soprattutto riguardo l’armatura dello Spartan e ai tragici risvolti del conflitto Umani-Covenant.

Trailer di lancio

A distanza di poco più di una settimana dal lancio, viene pubblicato un nuovo trailer della campagna del gioco.

La grafica migliorata

Halo Infinite nuova grafica

È incredibile quanto 12 mesi di lavoro possano giovare ad un titolo del genere. Lato tecnico, Halo infinite è stato un grosso punto interrogativo a causa di un primo gameplay troppo old-gen, di elementi sullo sfondo apparsi magicamente e di un sistema d’illuminazione traballante.

Ad oggi però quello che vediamo è un gioco evoluto, migliorato praticamente in tutto, con un’attenzione particolare agli interni ed ai design dei nemici, artisticamente bellissimi. Non certo un capolavoro visivo a causa della sua essenza cross-gen e della povertà dei dettagli, ma certamente migliorata rispetto al passato.

Multiplayer

 

Halo Infinite Multiplayer

Tech demo e rilascio anticipato della beta

Nei mesi scorsi abbiamo avuto la possibilità di provare il nuovo multigiocatore, che ricordiamo essere diventato completamente free-to-play. Come già sottolineato prima, il gameplay rimane solidissimo e offre una classica esperienza sparatutto, mantenendo una sua identità nonostante le modifiche atte a modernizzarlo.

Il 15 novembre, durante l’evento per l’anniversario dei 20 anni di Xbox, è stata rilasciata la beta aperta a tutti, con un ottimo riscontro del pubblico e toccando i 270000 giocatori su Steam nel giorno di lancio.

Ad oggi il multiplayer non presenta moltissime modalità, il tipo di scontro è deciso casualmente dal computer e la progressione nel nel battle-pass procede a rilento, l’esperienza accumulata infatti è basata più sulle sfide che sulle prestazioni del giocatore. Confidiamo però che al lancio i problemi siano risolti e che venga dato il giusto supporto e le giuste attenzioni nel corso del tempo.

Requisiti PC

Minimi

OS: Windows 10 RS5 x64

(October 2018 Update)

CPU: AMD Ryzen 5 1600/Intel i5-4440

GPU:AMD RX 570/Nvidia GTX 1050 Ti

VRAM: 4+ GB

RAM: 8+GB

STORAGE: 50+ GB

Medi

OS: Windows 10 19H2 x64

(November 2019 Update)

CPU: AMD Ryzen 5 2600/Intel i5-9500

GPU:AMD RX 5500 XT (8GB)/Nvidia GTX 1660 (6GB)

VRAM: 6+ GB

RAM: 8+GB

STORAGE: 50+ GB

Raccomandati

OS: Windows 10 19H2 x64

(November 2019 Update)

CPU: AMD Ryzen 7 3700X/Intel i7-9700k

GPU: AMD RX 5700 XT (8GB)/Nvidia RTX 2070

VRAM: 8+ GB

RAM: 16+GB

STORAGE: 50+ GB

Ultra

OS: Windows 10 19H2 x64

(November 2019 Update)

CPU: AMD Ryzen 9 5900X/Intel i9-11900k

GPU:AMD RX 6800 XT (8GB)/Nvidia RTX 3080

VRAM: 10+ GB

RAM: 16+GB

STORAGE: 50+ GB

Data di uscita e prezzo

Halo Infinite sarà disponibile dall’8 dicembre su PC, Xbox One, Xbox Series X|S al prezzo di 69,99€. Anche se non disponibile al momento, è stato possibile preordinare su Amazon una versione steelbook del gioco, mentre su Gamestop un’edizione da collezione Xbox Serie X targata Halo infinte e un pad griffato a tema. Qualche settimana fa sul sito di Walmart è apparsa una Collector’s edition esaurita in pochissimo tempo.

Il community director dello studio ha però precisato su Twitter che al momento non esistono versioni da collezione ufficiali ma solo versioni personalizzate dei rivenditori.

Ricordiamo inoltre che il gioco verrà rilasciato sin dal giorno di lancio anche su Xbox Game Pass. Il servizio in abbonamento di Microsoft vi permetterà di giocarlo senza costi aggiuntivi se siete abbonati.

Serie Tv

Ultimo ma non meno importante, l’uscita della serie TV di Halo in arrivo su Paramount+ nel corso 2022. Non si conoscono ancora i dettagli della trama, ma sappiamo per certo che Master Chief sarà il protagonista assoluto.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved