Xbox Game Pass – La guida definitiva sul servizio Microsoft

Informazioni sul gioco

Se vi siete imbattuti in questo articolo, è probabile che stiate cercando informazioni sul servizio in abbonamento di Microsoft: Xbox Game Pass, vera innovazione dei servizi streaming nel mondo dei videogiochi.

Noi di videogiochitalia siamo qui oggi per dissipare ogni vostro dubbio a riguardo: con una approfondita introduzione e a seguire delle risposte alle domande più frequenti, vogliamo offrirvi una guida definitiva sul servizio.

Xbox Game Pass che cos’è?

Si tratta di un servizio in abbonamento offerto da Microsoft che rivoluziona il classico paradigma commerciale dei videogiochi.

Invece dell’acquisto diretto di un prodotto specifico, basta sottoscrivere l’abbonamento in questione per avere subito accesso a un ricco catalogo contenente titoli di ogni tipo, in grado di accontentare tutti i gusti, senza alcun esborso extra. Un vantaggio economico non di poco conto, che si vincola però alla natura digitale dei giochi inclusi a catalogo.

Questo implica che sono esclusi a prescindere tutti i titoli acquistati in negozio e che si possono scaricare gratuitamente solo ed esclusivamente quelli contenuti all’interno del catalogo.

Come attivare Xbox Game Pass?

Gli elementi necessari all’attivazione sono un account Microsoft, che si può registrare anche sul sito ufficiale di Xbox, e una console Xbox.

In alternativa si può usufruire del servizio anche su PC, scaricando la specifica applicazione dallo store o dal sito web. In questo caso è indispensabile un computer con installato il sistema operativo Windows 10, aggiornato alla sua versione più recente.

Quanto costa?

A seconda dei servizi specifici, della dimensione del catalogo e della piattaforma, esistono tre diversi abbonamenti Xbox Game Pass.

  • X.G.P. CONSOLE – 9.99 euro/mese

La prima opzione è pensata per i giocatori console, ovvero gli utenti che dispongono di Xbox One, Xbox One S, Xbox One X oppure una delle due new entry, Xbox Series S e Xbox Series X.

Il catalogo offre più di 100 titoli appartenenti alla famiglia dei giochi Xbox, tra cui tutti i prodotti futuri sviluppati internamente da Microsoft che saranno disponibili al download il giorno stesso della loro uscita sul mercato, senza alcun costo extra.

In questo abbonamento NON è incluso anche Xbox Live. In pratica l’utente avrà accesso al vasto catalogo giochi Game Pass, ma gli sarà preclusa la possibilità di giocare in multiplayer online. Per poter giocare online con gli amici è infatti necessario sottoscrivere anche l’abbonamento a Xbox Live Gold.

  • X.G.P. PC – 9.99 euro/mese

La seconda opzione è rivolta invece ai giocatori PC, che devono disporre dell’ultimo sistema operativo Microsoft: Windows 10, ovviamente aggiornato alle versioni più recenti.

Il catalogo della versione PC contiene al momento meno titoli rispetto a quello console, ma offre comunque una vasta scelta tra prodotti pensati unicamente per il mondo Windows, vedi generi particolari come gli strategici, oltre che ad altri giochi condivisi con le console Xbox, tra cui quelli prodotti internamente dalla stessa Microsoft.

Per giocare online in multiplayer non è necessario sottoscrivere abbonamenti extra.

  • X.G.P. ULTIMATE – 12.99 euro/mese

L’ultima opzione contiene tutti gli abbonamenti Microsoft in un colpo solo. Chi sottoscrive la versione Ultimate ha accesso immediato al catalogo giochi console sui vari sistemi Xbox, al catalogo giochi PC su Windows 10 e potrà giocare in multiplayer senza pensieri, in quanto godrà anche dei vantaggi offerti da Live Gold, senza però doverlo pagare a parte.

Infine, sempre abbonandosi alla versione Ultimate, si potrà giocare in streaming sul proprio smartphone o tablet Android, semplicemente sfruttando la connessione a internet, un po’ come accade con le serie TV su Netflix. Questa opzione prende il nome di Xcloud (servizio che analizzeremo in un articolo futuro).

EA Play. Di che si tratta? Cosa vuol dire che è incluso con Game Pass Ultimate?

Una delle novità più recenti per quanto riguarda questo abbonamento è l’inclusione dei giochi presenti sul catalogo di EA Play, a partire dallo scorso 10 Novembre 2020.

EA Play è un servizio analogo, solo che è gestito da un’azienda diversa, ovvero Electronic Arts. Anche Electronic Arts, proprio come Microsoft, è un grande produttore di videogiochi, che offre agli utenti un suo servizio in abbonamento che permette loro di scaricare gratuitamente alcuni giochi e di provare in anteprima, per un periodo di dieci ore, alcuni giochi di prossima uscita.

Microsoft ha di recente sottoscritto una collaborazione per portare il catalogo giochi di EA Play all’interno di Xbox Game Pass Ultimate.

L’utente può dunque scaricare anche i giochi di EA Play e può sfruttare i vantaggi offerti dai due servizi in contemporanea, senza nessuna spesa extra. Un ulteriore e validissimo motivo per abbonarsi alla versione Ultimate.

Come funziona?

Una volta che ci siamo registrati e abbonati basta sfogliare il catalogo e scegliere a cosa giocare.

Appena individuato un gioco di nostro interesse basterà avviare il download del prodotto sulla nostra console o sul nostro PC. Alla fine dello scaricamento sarà possibile avviarlo per iniziare a giocare. Il gioco in questione rimarrà in nostro possesso sino a quando avremo l’abbonamento attivo. Nel caso l’abbonamento scada, il gioco non si potrà più avviare e sarà necessario abbonarsi di nuovo per poter continuare a giocare.

Trattandosi però di un catalogo mutevole, il gioco potrebbe anche essere eliminato da Microsoft, per far posto a nuovi titoli. In questo caso per poter continuare a giocare sarà necessario acquistarlo definitivamente, in genere sfruttando i grossi sconti esclusivi per agli abbonati.

I salvataggi di gioco però non verranno annullati. Resteranno registrati sulla nostra console/PC e sul cloud di Xbox Live (nel caso si disponga del Live Gold su console o della versione Ultimate del Pass).

Come ci si abbona?

L’abbonamento si può sottoscrivere direttamente dal menù apposito sulla propria console Xbox, oppure dall’applicazione dedicata su PC Windows 10, o ancora dal sito ufficiale.

Ovviamente è indispensabile disporre di un account Microsoft, come specificato anche prima.

Come disattivare il servizio?

Per disdire l’abbonamento basta recarsi sul sito ufficiale di Xbox, accedere con le proprie credenziali Microsoft, recarsi alla voce impostazioni account e poi abbonamenti. A questo punto si può disdire l’abbonamento in corso, disdire il rinnovo automatico o cambiare metodo di pagamento.

Questa procedura si può eseguire sia da PC che da console Xbox.

Come ottenere il game pass gratis

Uno dei metodi leciti per abbonarsi gratuitamente al Pass della grande M, è sfruttare un suo secondo servizio, ovvero i Microsoft Rewards.

Ogni utente può ottenere punti con alcune semplici azioni come ricerche su bing, partecipando a sondaggi online, acquistando giochi o applicazioni dallo store Xbox e quello Pc, o ancora semplicemente giocando ad alcuni titoli particolari, sbloccando obiettivi e completando missioni.

Questi punti si accumuleranno e si potranno poi spendere per ottenere gratuitamente buoni regalo, servizi e abbonamenti, tra questi Xbox Game Pass Ultimate.

Basta raggiungere la soglia prestabilita, recarsi nel menù delle ricompense e riscattare l’abbonamento.

Come risparmiare sull’abbonamento sfruttando Xbox Live Gold

I giocatori console sanno che per poter accedere al multiplayer online dei giochi Xbox è necessario abbonarsi a Live gold o in alternativa alla versione Ultimate del pass (In pratica Ultimate include anche il Gold).

A partire da questo principio esiste un metodo per abbonarsi a circa la metà del prezzo.

Premessa: solo chi non ha l’abbonamento ultimate in corso può sfruttare il metodo seguente. Chi già dispone dell’abbonamento deve disattivare il rinnovo automatico e attendere il giorno successivo alla scadenza.

Per prima cosa l’utente deve abbonarsi a Live Gold, meglio se quello annuale (per questioni di risparmio). A seguire basterà acquistare un solo mese di Game Pass Ultimate.

A questo punto tutti i dodici mesi di Gold verranno tramutati in un anno di Ultimate, più il mese acquistato singolarmente, per un totale di tredici.

Facendo due conti, tredici mesi di ultimate verrebbero a costare 168,87 euro. In questo modo invece, sommando i 60 euro del Gold annuale ai circa 13 euro di Ultimate, si ottiene una spesa complessiva di soli 73 euro.

Tuttavia allo stato attuale, non è più possibile sottoscrivere il Gold annuale sul sito ufficiale Microsoft. Si possono comunque acquistare due volte i tre mesi oppure ci si può orientare verso qualche sito di chiavi digitali, dove si possono trovare anche specifiche scontistiche.

Condividere il Pass per spendere la metà

L’ultimo metodo per risparmiare sul costo dell’abbonamento è quello di condividerlo con un amico fidato, un parente stretto o il/la fidanzato/a.

Ci teniamo a sottolineare che la persona in questione deve essere fidata, in quanto per la condivisione è necessario fornirle i dati di accesso al nostro account Microsoft.

Per condividere account, giochi e abbonamenti, basta seguire questa semplice guida ufficiale.

Per quanto resta un gioco nel catalogo?

Come abbiamo detto il catalogo giochi di Xbox Game Pass è in continuo mutamento. Tuttavia non esiste un lasso di tempo fisso che regola la disponibilità dei singoli giochi, salvo per i prodotti Microsoft, come Halo o Gears of War, che non verranno mai eliminati.

I giochi prodotti da terzi possono perdurare sul Pass da pochi mesi (vedi i 6 mesi di Red Dead Redemption 2) sino a qualche anno. L’utente avrà sempre e comunque un lasso di tempo sufficiente per scaricare e completare il gioco.

I giochi prodotti da Microsoft arriveranno sempre sul Game Pass sin dal day one?

Salvo cambi politici ai vertici, l’attuale promessa è quella di poter giocare via Game Pass tutti i videogiochi sviluppati o prodotti da Microsoft, sin dal giorno della loro uscita sul mercato.

Vale lo stesso per i giochi prodotti da Electronic Arts?

No. Il servizio EA Play non offre questa possibilità. Electronic Arts permette agli utenti di provare gratuitamente e per dieci ore i giochi nuovi, lasciando a catalogo solo i prodotti più datati.

Terminate le dieci ore di prova l’utente può decidere se acquistare il gioco singolo oppure attendere un lasso di tempo indefinito per poterlo poi giocare e completare attraverso il servizio.

Quali giochi si trovano sul Pass?

Il catalogo offerto da Microsoft contiene più di cento videogiochi ai quali si aggiungono i prodotti EA Play.

La copertura abbraccia ogni genere di gioco e ogni potenziale target, dall’utente esigente che apprezza le grandi produzioni, sino ai prodotti destinati a tutta la famiglia e ai più piccoli. Non mancano giochi di corsa, di lotta, avventure o dove bisogna risolvere enigmi.

Ultimate, come abbonarsi a 1 euro?

Allo stato attuale tutti i nuovi utenti possono approfittare di un’offerta Microsoft straordinaria, tre mesi di abbonamento al costo di 1 solo euro, invece che 12,99. Trattasi appunto di un’offerta della stessa casa di Redmond e che si ripresenta ciclicamente anche per chi ha già effettuato abbonamenti in passato.

Tuttavia, esclusa la costante dei nuovi utenti, per tutti gli altri non esiste una regola, possono solo monitorare la pagina delle offerte in attesa del momento giusto per rinnovare la sottoscrizione.

Si tratta davvero di un buon metodo per risparmiare?

Il prezzo medio di un videogioco alla sua uscita è di 70 euro, destinati a diventare 80 con l’avvento della nuova generazione di console (come abbiamo constatato già con Demon’s Souls). Su PC, nonostante l’esistenza di alternative legate al mercato grigio delle Key digitali, il prezzo a listino ruota comunque attorno ai 50/60 euro.

Xbox Game Pass Ultimate, la versione più costosa, costa all’utente circa 155 euro l’anno.

In pratica il costo annuale dell’abbonamento è simile, se non addirittura inferiore, al costo di due videogiochi acquistati in negozio alla loro uscita, con la differenza che mette a disposizione dell’utente un catalogo enorme al quale attingere.

A questo punto subentrano le necessità del singolo. Il giocatore che vuole sempre giocare all’ultima novità sul mercato, difficilmente riuscirà ad accontentarsi di un abbonamento come Xbox Game Pass. Solo i giochi prodotti da Microsoft arriveranno sicuramente sul Pass sin dal loro day one.

Al contrario, l’utente più parsimonioso capace di attendere potrebbe trovare in questo abbonamento un valido incentivo per provare anche giochi particolari, che mai avrebbe acquistato direttamente, risparmiando molti soldi sul lungo periodo.

Analisi conclusiva

L’abbonamento Xbox Game Pass è di fatto un cambio di paradigma per la distribuzione dei videogiochi. Così come Serie TV e Film, il futuro non risiede nell’acquisto fisico in negozio, bensì nello streaming.

Essendo però il videogioco un medium particolarmente legato alla tecnologia che lo ospita, Game Pass cerca di non anticipare i tempi, come per esempio il servizio Stadia di Google, offrendo la possibilità di scaricare il gioco sul proprio dispositivo e giocare post-installazione.

La variante in streaming chiamata Xcloud arricchisce le possibilità offerte, ma non rappresenta ancora l’unico metodo di fruizione.

Con il numero di abbonati in costante crescita, Xbox Game Pass rappresenta non solo il futuro di questo intrattenimento, ma anche il presente. Una valida e concreta alternativa all’acquisto dei prodotti singoli, siano essi fisici o digitali, e offre all’utenza un enorme risparmio monetario sul lungo periodo.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
1
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Visualizza Commenti (0)

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved

Scroll To Top