Call of Duty Modern Warfare 2: news, campagna, multiplayer, gameplay, uscita e prezzo

Call of Duty Modern Warfare 2
Informazioni sul gioco

Call of Duty Modern Warfare 2 è l’ultimo membro della famiglia dei Call of Duty. Imminente è l’uscita dello sparatutto sviluppato da Infinity Ward e pubblicato da Activision.

Sequel diretto di Call of Duty: Modern Warfare del 2019, ecco tutto quel che sappiamo sul nuovo FPS.

Novità di Modern Warfare 2

Tanti miglioramenti vi attendono

Un rinnovamento lo troviamo anche nella veste grafica. Rimasta comunque fedele ai fasti della serie, si migliora il comparto visivo. Questo rinnovamento si riflette in animazioni ammodernate e molto più variegate, in un’illuminazione volumetrica e un nuovo sistema di collisioni e fisica.

Altra grande novità riguardante il gameplay è il migliorato sistema di movimento dei soldati. I miglioramenti offrono ancora più soluzioni al giocatore per sfruttare l’ambiente a proprio vantaggio. Azioni come aggrapparsi a una sporgenza saranno più facili da eseguire e controllare.

Il combattimento acquatico

Sul titolo sono state annunciate nuove meccaniche di gameplay inedite e alcune modalità mai viste prima in qualsiasi altro capitolo della serie. La prima e corposa novità è l’introduzione del combattimento acquatico. Quando ci si immerge, le uniche armi da fuoco che si potranno utilizzare saranno le pistole. L’acqua non è dunque un semplice terreno come un altro, ma funge da luogo strategico che sarà possibile sfruttare.

Può per esempio essere un ottimo nascondiglio o un pessimo luogo dove ricevere un’imboscata.

modern warfare ii

Bonus per il multiplayer al completamento della campagna

Imparare a padroneggiare le nuove funzionalità vi aiuterà non solo nel multiplayer, ma anche nel single player. Completare la modalità Campagna garantirà lo sbloccaggio di determinati bonus che verranno poi utilizzati nelle modalità multigiocatore. Tra i premi ottenibili troviamo: quattro operatori, quattro biglietti da visita, un emblema e un mucchio di gettoni XP doppi e XP doppi per armi. Inoltre si otterranno anche: la firma dell’M4 del Capitano Price, il progetto dell’arma della Guardia dell’Unione. Al di fuori del suo aspetto unico, questo progetto viene fornito con quattro accessori: un’ottica, un mirino laser, un silenziatore e un’impugnatura verticale.

Inoltre, la campagna è disponibile dal 20 ottobre per chi ha già preordinato il gioco, una settimana prima del lancio ufficiale.

Prima e terza persona

Tra le novità inattese troviamo la possibilità di cambiare dalla visuale in prima alla terza persona. Potremmo quindi scegliere il modo in cui preferiamo giocare, ma questa scelta non sarà onnipresente. Ci saranno partite in cui verrà concesso il cambio e in altre no. Decisione interessante e apprezzata dai più.

Le oltre corpose novità del titolo, riguardano le nuove modalità di gioco.

Call of Duty MW2: Modalità di gioco inedite e non

Vi sono poi aggiornamenti sulle modalità di gioco. La più interessante mostrata è Prisoner Rescue, che ricorda molto le modalità di gioco di Rainbow Six: Siege. Due schieramenti di sei soldati si fronteggeranno su due diversi obiettivi: l’attacco e la difesa. La prima formazione ha l’obiettivo di estrarre dalla mappa una coppia di ostaggi, mentre la seconda cercherà d’impedirlo.

La seconda modalità inedita, presentata durante il Call of Duty Next, ha il nome di Invasion. Molto simile alla modalità Guerre Terrestri (già visti in altri titoli CoD e presente anche qui), vede contrapporsi squadre da 20 giocatori e prevede la presenza di avversari controllati dall’intelligenza artificiale. Vince lo schieramento che elimina più avversari. Un’ottima modalità rilassante che offre intrattenimento a chi non vuole approcciarsi al lato competitivo del gioco.

Ritorna anche la Special Ops, tanto apprezzata dalla fanbase del primo Modern Warfare. Un duo scelto verrà catapultato dentro missioni PvE asimmetriche per raggiungere un obiettivo comune. Molteplici saranno le possibilità di gioco, quello che serve sapere è che sarete da soli contro il mondo.

Call of Duty esclusiva Xbox? 

Un’informazione che i fan della serie vogliono sapere, alla luce delle ultime dichiarazioni di Microsoft, Sony ed i vari organi antitrust, riguarda l’esclusività del titolo. Nonostante l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, il CEO della divisione Games di Xbox, Phil Spencer, ha ribadito più volte che non è intenzione di Microsoft rendere Call of Duty un’esclusiva.

Tornando a novità più recenti, anche nell’evento Call of Duty: Next. sono arrivate tante nuove informazioni su Warzone 2.0, Warzone Mobile e Modern Warfare 2. Se interessati a conoscerne tutte le novità, trovate il nostro articolo qui.

I trailer

Il primo trailer ufficiale di Call of Duty: Modern Warfare 2, introduce un intro molto hip hop al gioco. Il ritmo è davvero coinvolgente.

Nel secondo Trailer, ci viene mostrato il Team e viene annunciata all’8 giugno la presentazione mondiale.

Il trailer dell’8 giugno ci mostra alcuni filmati di gioco in un mix scoppiettante.

Subito dopo viene annunciato l’arrivo della campagna anticipata per chi preordina il gioco.

E poi, arriva l’annuncio della prima beta aperta.

Le sorprese non finiscono, perché viene annunciato pure un nuovo operatore: Oni. Il suo stile è tra i belli mai presentati. Sarà comunque un’esclusiva Sony preordinando una delle versioni digitali per PS5 e PS4.

Anche il multiplayer ottiene un trailer dedicato.

Un altro trailer dedicato, molto approfondito, l’ottiene la storia in single player. Ci viene presentata la missione Dark Water.

Il trailer della presentazione mondiale accenna i primi incipit della storia. Questa l’approfondiremo un po’ più avanti.

L’ultimo trailer di lancio, è degno di un trailer cinematografico. Lo sarà anche la storia?

Modern Warfare 2: la storia da dove l’avevamo lasciata

A tre anni della conclusione del precedente capitolo, ci attende una nuova crisi internazionale da affrontare. Nulla di particolarmente complicato per i veterani della Task Force 141, che sulle spalle hanno diverse missioni ormai insabbiate che hanno protetto gli equilibri del mondo come lo conosciamo.

La causa dell’attuale crisi globale è la morte di un generale straniero, rimasto coinvolto durante un attacco aereo perpetrato dall’esercito degli Stati Uniti d’America. La risposta di questa fazione ostile sarà tutt’altro che amichevole e ciò porterà la squadra del capitano Price a imbracciare le armi contro nuovi e vecchi nemici.

Modern Warfare 2

I terroristi di Al-Qatala e gli uomini di uno spietato cartello messicano uniranno le forze per impedire al giocatore di salvare il mondo. Per fortuna, a dare una mano a Price, Gaz, Ghost e Soap ci sarà Alejandro Vargas, uno specialista in forze all’esercito messicano.

Infinity Ward ha dichiarato che lo studio ha cercato di trovare un buon equilibrio tra realismo e spettacolarizzazione degli eventi, anche per la costruzione delle varie tappe della campagna. Gli sviluppatori ambiscono a dar vita a un racconto colmo di ambiguità morali e spunti provocatori, senza però offrire al pubblico una trama banale.

Che compromessi siete disposti a compiere per proteggere il vostro paese? La storia sarà comunque completamente fittizia, ma introdurrà i giocatori su contesti e situazioni verosimili.

Modern Warfare 2: il gameplay nel complesso

Per costruire il gameplay di questo nuovo titolo, gli sviluppatori di Infinity Ward sono partiti sfruttando tutti i punti forti della serie. Viene usato il reboot di Modern Warfare per edificare le fondamenta su cui è stato costruito questo sequel.

Nella campagna singleplayer, giocabile una settimana prima per chi ha preordinato il titolo, il giocatore affronterà una serie di scenari contro nemici controllati dalla IA del gioco. Lo scopo è quello di salvare il mondo. Almeno sulla carta.

Nel multiplayer, invece, squadre di più giocatori si sfideranno in schieramenti vari in diverse modalità di gioco. Come accennato, oltre alle nuove introdotte o ai grandi ritorni, troveremo le più classiche e amate. Nella beta chiusa abbiamo avuto modo di provare anche le modalità Dominio, Deathmatch a Squadre, Cerca e Distruggi e Knockout.

Infine vi sono le Special Operations in cooperativa, che approfondiremo in un capitolo dedicato.

Queste sono solo alcune delle tante possibilità che Modern Warfare 2 offre. Lo stile di gioco comunque, sia che preferiate il gioco in solitaria o multi giocatore, non presenterà cambiamenti significativi, ma qualche miglioria interessante si.

Le migliorie di Modern Warfare 2

I miglioramenti interessanti li troviamo nelle modalità di movimento dei nostri operatori. I ragazzi di Infinity Ward, come successo per Modern Warfare del 2019, hanno cercato di rendere il più reale possibile l’esperienza di CoD. Ad esempio, può appoggiare un’arma a una sporgenza per controllarne meglio il rinculo. Questo ci aiuterà a regolarci con tante armi difficili da imbracciare nella realtà. Scivolare quando si corre è diventato più facile. Grazie a un aggiornamento della fisica del gioco.

Una delle trovate più interessanti è la possibilità di sfruttare le sporgenze. Non sarà più obbligatorio arrampicarsi subito su di esse, ma ci si potrà fermare rimanendo appesi. Questa nuova meccanica permetterà ai giocatori di sbirciare da un punto strategico il nemico, estrarre l’arma secondaria e colpirlo in un agguato improvviso.

Il miglioramento nella fisica di gioco rende l’esperienza del titolo ancora più completa. Oltra al movimento dei soldati a terra, particolare cura viene posta ai combattimenti acquatici. In acqua non ci si muove semplicemente, ma si nuota e i proiettili presentano una fisica completamente differente in superficie liquide.

Tra i vari potenziamenti da campo presenti nel titolo, esiste la possibilità di collocare su qualunque superficie piatta una telecamera che fornirà ai giocatori la posizione dei nemici e degli alleati che entreranno nel suo raggio d’azione. Non sarà l’unico presente ovviamente, tra radar ed esche gonfiabili, avremo una grande varietà soprattutto per il lato multiplayer.

Spec Ops

La modalità Spec Ops di Modern Warfare 2 è un’esperienza cooperativa per 2 giocatori molto amata dai fan di lunga data.

Conterrà tre missioni al lancio, ma più potrebbero potenzialmente arrivarne altre in un secondo momento. Queste saranno missioni su larga scala che si svolgeranno ad Al Mazrah, la nuova posizione sulla mappa di Warzone 2.0.

Le 3 missioni al lancio ed i kit

Ecco quali sono le tre missioni al lancio:

  • Bad Situation: Una missione stealth che chiede ai giocatori d’infiltrarsi in una città nel cuore della notte per carpire informazioni e prove lasciate da Al Qatala.
  • Vehicle Escape: Alla guida di un veicolo, i giocatori devono farsi strada tra i sobborghi di Al Mazrah per distruggere quante più torrette SAM, per poi fuggire in aereo.
  • Observatory Defense: Una modalità di sopravvivenza che chiede ai giocatori di difendere un osservatorio da ondate sempre più ardue di nemici che tentano di far esplodere delle bombe. A ogni ondata, i giocatori possono spendere denaro per ottenere oggetti, kit di auto-rianimazione e armature.

In Spec Ops, i giocatori avranno accesso a uno zaino per riporre l’equipaggiamento e uno dei tre kit. I kit per operazioni speciali sono una serie di vantaggi e potenziamenti sul campo come:

  • Assalto: Un kit incentrato su una maggiore armatura con un potenziamento sul campo legato a essa. I livelli successivi includono un utilizzo più rapido degli oggetti di equipaggiamento, una maggiore capacità dell’armatura e stimoli gratuiti inclusi nello zaino.
  • Medico: Un kit incentrato sulle rianimazioni più rapide con un potenziamento sul campo della pistola stimolatrice per rianimazioni istantanee a distanza. I livelli successivi includono un drone bomba gratuito, vantaggi simili al Double Time e nello zaino sono inclusi anche claymore e mine anticarro gratuite.
  • Ingegnere: Questo kit è incentrato su un migliore utilizzo dell’equipaggiamento con un potenziamento da campo d’Impulso istantaneo per vedere i nemici vicini. I livelli successivi includono la possibilità di rifornire automaticamente nel tempo di armi letali e tattiche, la possibilità di trasportare equipaggiamento extra e un sensore del battito cardiaco e un cannocchiale inclusi nello zaino.

Questi kit aumentano di livello guadagnando stelle attraverso missioni e sfide relative a esse.

Activision raccomanda i giocatori a completare le missioni Spec Ops e avere almeno un kit di livello 5 prima che i Raid arrivino dopo il lancio. Sebbene non specifichi il motivo, presumibilmente ciò significa che i kit verranno presi in considerazione nei Raid, che sono descritti come una continuazione della campagna. Questa nuova funzione Raid sarà introdotta in Spec Ops nella Stagione 1.

Multiplayer di Call of Duty: Modern Warfare 2

Il multiplayer è da sempre uno dei lati più apprezzati del brand. Spesso più della stessa campagna. Per rendere il titolo più vario e divertente possibile, sono state inserite tante modalità di gioco, nuove mappe interattive sulle quali affrontarsi e numerosi potenziamenti da campo.

Questi potenziamenti sono più di 30, e variano dai più classici radar a vere e proprie telecamere controllate da remoto.

Modalità nel multiplayer

Le modalità che abbiamo provato nel corso delle giornate di beta presentano tutte diversi concept, ma sono egualmente divertenti. Ve ne abbiamo già parlato in alto, ma riassumiamole brevemente.

Partendo dalle partite 6v6, troviamo Knockout e Prisoner Rescue. Nella prima il nostro team fu impegnato a recuperare un pacco contro un team che non doveva lasciarselo trafugare. Nel secondo, abbiamo provato l’ebrezza di voler riportare a casa due ostaggi, contro un team di rapitori intenzionati a impedirlo.

Le altre modalità viste sono stati imponenti Deathmatch con svariate forze in campo. Prima è stato il tempo della modalità Invasion, con schieramenti di 40 uomini supportate da soldati IA. Poi abbiamo svolto qualche partita per provare le Battle Maps. Queste sono rappresentazioni delle mappe già storiche del franchise, ricostruite però per ospitare battaglie 32v32.

Le specialità e le mappe

In game sono anche disponibili delle specialità, che si dividono in base, bonus e supreme. È possibile sceglierle prima di ogni partita, così da personalizzare il nostro stile di gioco e adattarlo a determinate modalità.

Le specialità disponibili in game sono tantissime. Fra queste troviamo: la possibilità di avere due armi primarie, riduzione degli effetti di gadget tattici nemici come flashbang e granate a gas, tracker per i nemici, invisibilità a mirini termici e dispositivi artificiali, ricarica più rapida, riduzione del costo delle killstreak (serie di uccisioni) e dello scorestreak (serie di punti), possibilità di rianimarsi da soli. Questo però solo per la prima morte.

Grazie a nuovi e migliori potenziamenti da campo, il multiplayer ottiene un taglio più tattico. Le mappe di gioco invece vengono rese più lineari, grazie a un level design più semplice. Questo non implica mancanza di qualità. Le battle map ottengono una costruzione semplice, ma più stratificata così da offrire situazioni di combattimento molto diverse tra loro nelle sfide con più giocatori.

Il sistema anti-cheat

Altra interessante novità è l’aggiornamento del sistema anti-cheat Ricochet. Activision e Infinity Ward vogliono continuare la loro lotta contro gli hacker e i cheater. Da anni le software house stanno tentando con ogni mezzo d’individuare chiunque possa far uso di exploit e software esterni che portino loro un vantaggio illegale.

L’iniziativa RICOCHET Anti-Cheat è un approccio sfaccettato per combattere i cheater. Porta nuovi strumenti sui server che analizzano le statistiche delle partite per identificare chi fa utilizzo di cheat, processi migliorati per smascherare i cheater, aggiornamenti per migliorare la sicurezza degli account e molto altro.

L’iniziativa di sicurezza Ricochet è al momento disponibile per Call of Duty: Vanguard e Call of Duty: Warzone.

Armaiolo 2.0

Un altro interessante miglioramento lo troviamo nel menù Gunsmith, ovvero Armaiolo. La serie Call of Duty introdusse l’editor delle armi Gunsmith nel 2019: per la prima volta nella storia del brand, i giocatori potevano modificare profondamente le specifiche di un’arma.

Nell’editor è possibile cambiare i connotati, la dimensione e persino il rifornimento delle munizioni. Questa nuova versione vuole fare ancora di più. Si sta adottando una caratterizzazione e complessità più simile agli editor più simulativi come Escape from Tarkov. Ovviamente, non è così complesso.

Modern Warfare 2 Gunsmith

A un sguardo meno attento, il Gunsmith 2.0 potrebbe sembrare identico a quello di Modern Warfare del 2019, ma non è così. Ogni bocca di fuoco ha nove slot di personalizzazione, può ospitare cinque modifiche e ognuna di loro avrà pro e contro che incideranno sulle performance dell’arma. La vera rivoluzione è la presenza di un decimo slot nell’editor, dedicato al suo castello.

Oltre questo, gli accessori sono comuni per le categorie. I giocatori così non dovranno far salire di livello accessori già livellati per altre armi, ma saranno intercambiabili.

Inoltre vi è il sistema Vaul. Se si acquisterà una determinata skin cosmetica, il giocatore sbloccherà automaticamente tutto il miglioramento dell’arma legata alla skin acquistata.

Integrazioni con Warzone 2.0 e CoD Mobile

Durante l’evento del CoD Next si è parlato anche di Warzone 2.0 e CoD Mobile, e della loro importanza nel futuro della saga.

Infinity Ward ha partecipato allo sviluppo sia di Warzone (e l’aggiornamento 2.0 in arrivo) che Modern Warfare. Non a caso condividono lo stesso motore di gioco. Questo per garantire una continuità stilistica al brand. Ma la continuità non sarà sancita solo dall’impatto grafico. Anche Call of Duty Mobile, sviluppato da Tencent Games sfruttando Unity, è destinato ad usare l’engine di MW in futuro.

I tre giochi coprono anche fasce diverse d’utenza. Oltre agli amanti degli FPS si intrecciano gli interessi dei giocatori degli FPS Mobile e dei Battle Royal – quello di CoD è ancora molto apprezzato da giocatori e critica.

Sincronizzazione dei progressi

Il Battle Pass di Call of Duty: Modern Warfare 2 sarà lo stesso del battle royale. Ovviamente avrà premi diversi, in base al gioco in questione. In questo modo si mira a creare un mondo più omogeneo tra vari esponenti dello stesso brand. Anche gli operatori ed i relativi progressi sono in comune se possedete entrambi i giochi.

La progressione è regolata da Battle Pass, suddiviso in base alle diverse Stagioni che verranno pubblicate. La prima avrà inizio il 14 di dicembre.

Comparto tecnico

Per Modern Warfare 2 e Warzone 2.0, Activision conferma l’utilizzo dell’engine già visto nel 2019 con Modern Warfare (utilizzato ormai anche sui precedenti Black Ops Cold War e Vanguard). Parliamo di IW Engine 9.0, prontamente aggiornato al fine di ottenere tutte le migliorie di cui vi stiamo parlando. Grazie all’uso di un motore grafico unificato, gli sviluppatori hanno implementato un nuovissimo sistema basato sulla fisica e sulle tecniche più avanzate di fotogrammetria.

I giochi potranno vantare un nuovo sistema di streaming ibrido basato sulle piastrelle, un motore di rendering PBR iperrealistico per l’acqua, un’illuminazione volumetrica gestita globalmente, una pipeline geometrica per la GPU ottimizzata e il pieno supporto delle tecnologie che permettono di rindirizzare a schermo le scene in 4K HDR.

Un simile comparto tecnico richiede un sistema non indifferente di settaggio per il PC. A proposito, sulla piattaforma in questione saranno presenti oltre 500 impostazioni per personalizzare al meglio l’esperienza di gioco.

Requisiti minimi e consigliati su PC

Qui trovate i requisiti di sistema minimi:

Sistema Operativo: Windows 10 – 64 Bit
Processore: Intel Core i5-3570 o AMD Ryzen 5 1600X
Scheda Video: NVIDIA GeForce GTX 960 o AMD Radeon RX 470
VRAM: 3GB
RAM: 8GB
Spazio d’archiviazione: 25 GB
Scheda audio: compatibile con DirectX
Driver consigliati: NVIDIA: 516.79 o AMD: 21.9.1

E i requisiti consigliati:

Sistema Operativo: Windows 10 – 64 Bit
Processore: Intel Core i7-4770K or AMD Ryzen 7 1800X
Scheda Video: NVIDIA GeForce GTX 1060 o AMD Radeon RX 580
VRAM: 3GB
RAM: 16GB
Spazio d’archiviazione: 25 GB
Scheda audio: compatibile con DirectX
Driver consigliati: NVIDIA: 516.79 o AMD: 21.9.1

Data di uscita e Prezzo

Il 19esimo capitolo principale di Call of Duty è disponibile per Ps4, Ps5, Xbox One, Xbox Series X|S e PC. Uscirà il 28 di ottobre in diverse versioni, poco prima dell’uscita di Warzone 2.0, previsto per il 16 novembre.

Edizioni disponibili

L’edizione base di Call of Duty: Modern Warfare 2 è disponibile su ogni store a 69,99 euro. Se siete interessati ad acquistare una versione più corposa, potete optare per il Bundle Cross-Gen a 79,99 euro o la Vault Edition a 109,99 euro.

Sullo Steam Store, la Valut Edition ha un preso inferiore. Il suo costo è di 99,99 euro.  Sempre su Steam, è possibile acquistare separatamente l’Upgrade to Vault Edition per la versione Standard a 30,00 euro.

La versione Bundle Cross-gen del gioco conterrà i seguenti pacchetti:

  • Pacchetto Ghost Legacy: sblocca immediatamente 12 skin per l’operatore Ghost e 10 progetti per fucile d’assalto utilizzabili in Call of Duty: Warzone e Call of Duty: Modern Warfare (2019).
  • Pacchetto Operatore Red Team 141: include gli operatori per il multiplayer Ghost, Farah, Price e Soap. Ogni operatore avrà un outfit personalizzato con maschera ispirato a Ghost. Queste skin operatore si possono usare durante la Beta.
  • Cassaforte Arma FJX Cinder: I giocatori che prenotano l’Edizione Cassaforte otterranno l’Arma Cassaforte FJX Cinder durante la Beta.
  • Battle Pass per una Stagione.
  • 50 Salti di livello per il Battle Pass.

Road map e futuri aggiornamenti

Non sono stati annunciati veri e propri DLC, ma conoscendo il modus operandi di Activision, aspettatevi prossimi inserimenti per rinnovare il gioco costantemente, perlopiù nella modalità multigiocatore. Vi sarà infatti un primo periodo di transizione dal 28 ottobre al 14 novembre, giorno in cui approderà la Stagione 01, che introdurrà già nuovi elementi, come le Spec Ops.

In Modern Warfare 2 sono già disponibili acquisti in gioco su skin ed equipaggiamenti. Continueremo ad aggiornarvi qui su Videogiochitalia.it su tutti gli aggiornamenti tramite le notizie.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
1
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved