Dolby Vision su Xbox Series X e S: cos’è e come si attiva

dolby vision
Informazioni sul gioco

Microsoft ha finalmente sbloccato l’opzione per attivare Dolby Vision nei videogiochi, sulle console Xbox Series X e Xbox Series S. Un formato High Dynamic Range alternativo al classico HDR10.

Vision era già utilizzabile dai dispositivi Xbox, ma solo con film e applicazioni compatibili. Per quanto riguarda i videogiochi si tratta di una novità, purtroppo non alla portata di tutti.

Nell’articolo di oggi cercheremo di spiegarvi che cosa è, come attivarlo e se ne vale davvero la pena.

Dolby Vision, cos’è?

L’evoluzione dell’elettronica di consumo ha seguito un progressivo aumento della risoluzione dei pannelli, un miglioramento sul fronte del refresh-rate ma soprattutto l’introduzione dei formati ad alta gamma dinamica.

Tra i vari elementi evolutivi, è proprio l’HDR quello più incisivo. La differenza con i vecchi pannelli SDR è davvero marcata, ma per poterne usufruire servono televisori o monitor adatti e l’esistenza di più standard non migliora la situazione.

La soluzione più diffusa è indicata con HDR10, perché open source e compatibile praticamente con ogni prodotto certificato.

Dolby Vision è invece una potenziale alternativa, ma per poterne sfoggiare la compatibilità occorre pagare una licenza. Per questo non tutti i produttori adottato anche questo formato.

In ultimo abbiamo HDR10+, evoluzione diretta di HDR10, che cerca di colmare il gap qualitativo con Vision. Trattasi però della soluzione meno diffusa, almeno per il momento.

Dolby Vision vs HDR10

A questo punto molti di voi si chiederanno in che consiste la differenza tra questi due standard, oltre alla licenza di cui abbiamo parlato.

La spiegazione prettamente tecnica conviene rimandarla a un secondo e specifico articolo, concentrandoci oggi su quelli che sono i vantaggi offerti da Vision. Vantaggi che si legano al concetto di metadati e a quello di tone mapping.

I metadati sono di fatto un insieme di informazioni che vengono lette e interpretate dal nostro televisore (o monitor), per ottimizzare la visualizzazione dell’HDR in relazione alle specifiche del pannello. Questa fase di ottimizzazione prende il nome di tone mapping.

gamut hdr dolby vision

Sono dati indispensabili in quanto ogni schermo in commercio ha prestazioni differenti in termini di luminosità, contrasto e copertura dei colori.

Come abbiamo scritto in precedenza, una spiegazione tecnica della mappatura dei toni rischierebbe di ubriacare la maggior parte dei lettori, con per altro nozioni ridondanti. Ci limitiamo dunque a evidenziare il modo in cui la gestiscono i due diversi standard: HDR10 fornisce metadati statici, mentre Dolby Vision metadati dinamici.

In pratica Vision invia al televisore informazioni dinamiche in base alle scene HDR visualizzate, agevolando l’ottimizzazione specifica e con un conseguente miglioramento della resa generale per quanto riguarda la gestione della luminosità e la fedeltà dei colori.

Come si attiva su Xbox Series X e S?

Bisogna recarsi nelle impostazioni della console, alla voce opzioni di visualizzazione e TV. Prima di procedere con la configurazione manuale, conviene avviare una analisi del pannello, spostandoci sulla voce dettagli TV 4K.

Si aprirà una lista delle compatibilità. In alto avremo la parte relativa alla risoluzione e subito sotto quella relativa ai formati HDR.

Se il vostro televisore è compatibile, la console ve lo segnalerà chiaramente con la scritta “la tua TV supporta Dolby Vision per i giochi”.

A questo punto si torna indietro e si apre la voce modalità video. La schermata seguente ci mostrerà tutte le funzioni attivabili sulla nostra console e in basso a destra avremo modo di spuntare consenti Dolby Vision e Dolby Vision per i giochi.

Non è necessario disattivare la voce Consenti HDR10. Il sistema operativo di Xbox riconoscerà i giochi compatibili e li avvierà con il nuovo formato.

La mia TV è compatibile ma non posso attivare Dolby Vision, come mai?

Se siete certi di avere acquistato un televisore con il formato HDR di Dolby, ma la vostra console vi impedisce di attivarlo nelle impostazioni, è perché è subentrato qualche problema di compatibilità.

Per prima cosa accertatevi di aver collegato la vostra console in un ingresso HDMI di tipo 2.0 o meglio 2.1. Controllate anche il cavo stesso, quello in dotazione con Xbox va benissimo.

Detto ciò, non tutti i televisori gestiscono questo standard in egual modo e i produttori hardware non sempre aggiornano i loro firmware.

Uno dei potenziali vincoli all’utilizzo di Vision risiede nel VRR o Freesync, altra feature presente in svariati televisori moderni.

In questo specifico caso occorre controllare se è stato rilasciato un firmware più recente per il vostro televisore, in grado di combinare Vision e Freesync. Se così non fosse l’unico modo è disattivare la frequenza di aggiornamento variabile direttamente nelle impostazioni del televisore.

Un secondo vincolo potrebbe risiedere nel refresh-rate del pannello, in tal caso sarà lo stesso Xbox a segnalarlo.

Nella schermata delle compatibilità, alla voce dettagli TV 4K, la vostra console vi dirà anche a quale refresh-rate è attivabile Dolby Vision, se a 120Hz oppure soltanto a 60Hz.

Non sono pochi i televisori che vincolano questo standard HDR ai 60Hz (nonostante interfacce HDMI 2.1). Di conseguenza se avete impostato un output a 120Hz, siete obbligati a dimezzare il refresh-rate.

compatibilità dolby vision

Lista televisori compatibili con Dolby Vision

Non siete sicuri che il vostro televisore sia compatibile? O magari ne state cercando uno che lo sia? In ogni caso l’unico modo per scoprirlo è leggere la lista sul sito ufficiale Dolby.

Va detto però che ci troviamo ancora in una fase di transizione. Come scritto nel paragrafo precedente non solo alcuni televisori non supportano Vision, ma quelli che lo fanno potrebbero presentare alcuni vincoli particolari.

La lista è dunque in costante aggiornamento, in base anche ai potenziali nuovi firmware rilasciati dai singoli produttori.

dolby vision next gen

Giochi Xbox compatibili

Proprio come per i pannelli, anche i singoli giochi devono supportare Dolby Vision e non è un fatto scontato.

Microsoft ha dichiarato che circa 100 titoli del catalogo Xbox possono ora usufruire di questo standard HDR, tuttavia non è stata ancora diffusa una lista completa.

Dei giochi presenti sul sito ufficiale si evidenziano Gears 5, Psychonauts 2, Flight Simulator, Metro Exodus e Call of Duty Black Ops Cold War. Già annunciata la compatibilità di Halo Infinite, in uscita nei prossimi mesi. Alcuni dei giochi adatti a Vision si trovano anche su Xbox Game Pass.

Ne vale la pena?

Questa domanda non ha una risposta assoluta. In primo luogo bisogna considerare i problemi di compatibilità di cui abbiamo parlato.

Potenziali vincoli al refresh-rate potrebbero obbligare l’utente a una scelta tra Vision e i 120Hz con freesync. In questo caso (e accertata l’assenza di un aggiornamento firmware) sta proprio all’utente decidere sul da farsi in base alle sue esigenze.

Il giocatore che preferisce sfruttare le opzioni ad alto frame-rate dei giochi competitivi, potrebbe rinunciare a Vision in favore del classico HDR10. Al contrario la miglior resa dello standard marchiato Dolby, potrebbe convincere tutti gli amanti dei titoli single player.

Per fortuna in ogni caso si può attivare la modalità ALLM (Auto Low Latency Mode), che garantisce la minor latenza possibile.

Bisogna infine considerare il televisore stesso. Per quanto assurdo possa sembrare, i metadati dinamici risultano molto più utili sui televisori di fascia medio bassa, quelli che su carta offrono le peggiori prestazioni.

I modelli di fascia alta, che raggiungono anche i 2000nits e garantiscono un’ampia copertura dei gamut colore, riescono a gestire magnificamente anche i metadati statici di HDR10.

In futuro la situazione potrebbe cambiare. Microsoft e Dolby stanno lavorando a stretto contatto sia con le software house che con i produttori hardware, per aumentare la diffusione di questo standard e per migliorarne la compatibilità.

Nel caso il vostro televisore sia perfettamente compatibile con ogni features next gen, non avrebbe senso rinunciare a Vision, al di là della fascia di prezzo.
A tal proposito LG è in prima linea per consentire ai possessori di TV OLED di attivare in contemporanea i 120Hz con Freesync Premium e Dolby Vision. Non ci resta che attendere la risposta di tutti gli altri produttori.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
1
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved