Intervista ad August Black – Doppiatore di Tyler Ronan in Tell me Why

Informazioni sul gioco

Gli sviluppatori di Life is Strange hanno dimostrato di come siano talentuosi a raccontare storie pronte a riscaldare i nostri cuori. Tra i loro titoli ricordiamo l’esclusiva Microsoft Tell me Why, avventura narrativa estremamente coinvolgente e dalle forti tematiche attuali.
Noi di Videogiochitalia siamo onorati di avere nella nostra rubrica delle interviste il doppiatore August Aiden Black, voce del protagonista Tyler Ronan, appunto, in Tell me why.

Chi è August Black

August Black intervista

August Aiden Black è un attore e doppiatore molto attivo a Los Angeles. Inizia la sua carriera dietro le quinte lavorando come assistente alla regia e scrittore, fino a quando attraverso i social vince un provino come protagonista di un video musicale chiamato The Village di Wrabel.

Ultimamente ha prestato la voce a Tyler Ronan di Tell me Why, primo protagonista transgender giocabile in una produzione AAA.

L’artista ha dichiarato più volte di essere estremamente felice di poter condividere la propria esperienza della sua transizione sessuale nel mondo della recitazione attraverso il protagonista Tyler Ronan.

Tell me Why

Sviluppato da Dontnod Entertainment, Tell me Why è stato pubblicato il 27 agosto del 2020 come esclusiva Microsoft. Fin da subito, il titolo conquista critica e pubblico grazie a una eccellente caratterizzazione dei personaggi, al design narrativo e l’ambientazione suggestiva e incantevole dell’Alaska. Il gioco ha attirato l’attenzione su di sé, non solo per essere stato il primo titolo AAA ad avere un protagonista transgender, ma soprattutto per la capacità di affrontare temi introspettivi senza mai banalizzarli e cadere negli stereotipi su questo tipo di narrative.

tell me why

L’ultima produzione di Dontnod è molto semplice sotto il profilo del gameplay, ma molto significativa e influente per quanto riguarda tematiche in materia LGBTQ+. La casa di sviluppo si è infatti consultata più volte con l’organizzazione no-profit GLAAD per assicurarsi una rappresentazione credibile del protagonista.

Il rimando al processo di transizione sessuale del protagonista non è invadente o noioso, ma ben si sposa con la trama principale del titolo, rendendo tutta la storia coinvolgente e mai forzata. Qualora foste interessati a scoprire più informazioni sul gioco, vi invitiamo a leggere la nostra recensione.

Tyler Ronan

Tyler Ronan Tell me Why

Il protagonista di questa avventura grafica è Tyler Ronan, insieme alla sua gemella Alyson. Il titolo si muove tra il passato e il presente dei due gemelli per esplorare i ricordi più reconditi dei due protagonisti.

Tyler è un personaggio complesso, vista la particolare tragedia familiare che lo colpì direttamente all’età di soli undici anni. Durante una normale serata, lui ed Alyson dovettero difendersi dalla madre che provò a sparare alla sorella con un fucile senza un apparente motivo.

Il ragazzo passò tutta la sua adolescenza in un riformatorio correttivo per minori visto la drammatica situazione vissuta da piccola. In questo lasso di tempo completò un processo di transizione sessuale, appropriandosi dell’identità che sentiva fin dall’infanzia.

In conclusione, siamo di fronte a un personaggio molto profondo e ben descritto all’interno del tessuto della storia. Se poi consideriamo le analogie fra il doppiatore e il protagonista del titolo, vista l’affinità che li caratterizza sul processo di transizione, siamo sicuri che rimarrete appagati dalla storia offerta dalla Dontnod Entertainment. Inoltre, il personaggio di August Black è stato recentemente nominato come miglior personaggio LGBTQ+ ai Gayming Awards (premiazioni della omonima rivista di videogiochi LGBTQ online britannica) del 2021 per la rappresentazione di un personaggio transgender in un videogioco.

August Aiden Black

Intervista ad August Black

  •  Sei soddisfatto del tuo percorso fino ad ora? Quali sono i tuoi obiettivi nel prossimo futuro, puoi rivelarci qualcosa?

Nulla da svelare. Come artista credo di non sentirmi ancora abbastanza soddisfatto. Ho molti obiettivi che intendo raggiungere e mi piacerebbe lavorare di più nel mondo dello spettacolo. Vorrei lavorare più nel doppiaggio, nell’animazione, negli anime, cose del genere.

L’audizione per Tell Me Why arrivò tramite Instagram, poi si misero in contatto tramite e-mail e completai il consueto processo del provino. Ero entusiasta di provare qualcosa di nuovo ed emozionato quando ottenni il ruolo, perché subito non realizzai che enorme impatto avrebbe avuto su di me e sulle altre persone.

  •  Per quali ragioni hai deciso di raccontarti al pubblico attraverso il doppiaggio? Puoi raccontarci quanti sacrifici ci vogliono prima di raggiungere un livello così alto di preparazione? Inoltre, che consiglio daresti a nuovi e aspiranti attori?

Come ho detto, mi sono praticamente buttato. Tell Me Why e Tyler furono la mia prima occasione come doppiatore, ma ero abbastanza fortunato da avere in qualche modo delle affinità con le sue esperienze, poiché portai realmente chi sono come persona quando giunse il momento. Il mio allenamento e le mie abilità come attore hanno in un certo modo contribuito anche nell’interpretazione di Tyler.

Ai futuri attori direi semplicemente di mettersi in gioco. La mia carriera non è realmente iniziata finché non l’ho fatto, poi ho iniziato ad ottenere più ruoli. Io credo che non siano mai abbastanza, ma ora sto puntando proprio a questo.

  • Raccontaci della tua esperienza di attore in un videogioco, quali sono stati i momenti più belli e indimenticabili per un’opera straordinaria come Tell Me Why? Com’è stato dare la voce a Tyler Ronan?
    August Black e Erica Lindbeck
    Tyler Ronan e sua sorella Alyson

Essere la voce protagonista è stato grandioso sotto molti punti di vista. Escludendo il prodotto finale, ho conosciuto così tante persone splendide. Non dimenticherò mai tutti coloro con cui ho lavorato. Persone come Amanda Wyatt e Erica Lindbeck mi hanno insegnato davvero molto sul doppiaggio, su come diventare un interprete e le tecniche che si celano dietro, oltre che pratica ed esperienza siano il punto di riferimento. Questo è quello che mi porto dietro da Tell Me Why e che mi terrò stretto per sempre.

Mi piacerebbe addentrarmi maggiormente nella domanda, ma uno dei momenti più belli che abbia vissuto, una delle regioni per cui continuerei il mio percorso nel doppiaggio era che io fossi seduto lì e non immaginassi realmente che quello fosse il mio lavoro. Era una sensazione reale, perché mi piaceva quello che stessi facendo, venivo pagato, supportavo me stesso per realizzare qualcosa che amavo e quella fu la prima volta che lo provai davvero rispetto ad altre occasioni sul set. Penso sia qualcosa che apprezzerò sempre. Poi ovviamente c’è il seguito di Tyler, gli effetti che ha avuto nella comunità trans e il tipo di personaggio che rappresenta. È stato un onore interpretarlo.

  •  Ti ringraziamo molto per il tuo tempo, ma prima di andare vorremmo sapere qualche aneddoto sulla tua vita da attore per il lavoro svolto in Tell me Why.

Credo che un aneddoto con cui lasciarvi sia quello di avere più fiducia in voi stessi. La cosa con cui ho lottato maggiormente è credere realmente nelle mie capacità come attore per impegnarmi completamente in quel momento. Questo è ciò con cui posso lasciarvi.

Grazie per essere stati con me, vi sono grato in tutto, grazie Videogiochitalia, mi dispiace che ci sia voluto parecchio tempo per risponderti, ma ne sono grato, vi auguro una bellissima giornata.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved

Scroll To Top