RTX 4090 e 4080 presentate ufficialmente da Nvidia

nvidia rtx 4090
Informazioni sul gioco

Nvidia RTX 4090 e 4080 sono realtà. Si è appena concluso l’evento GeForce Beyond. Un’ora di live streaming dove Nvidia ha parlato del presente e del futuro dell’azienda, tra nuove GPU, nuove tecnologie e un omniverse dedicato al mondo dello sviluppo 3D.

Ciò che però stavano aspettando i videogiocatori di tutto il mondo, erano le caratteristiche ufficiali delle RTX serie 4000. Vediamo insieme i tre modelli di punta.

RTX 4090 RTX 4080

RTX 4000

L’architettura prende il nome di Ada Lovelace. Per chi non la conoscesse, matematica londinese da alcuni considerata la prima programmatrice della storia, in quanto sviluppò un algoritmo per la macchina analitica di Charles Babbage. Secondo Jenseng Huan, CEO dell’azienda, Ada è in grado di superare di quattro volte le prestazioni della precedente architettura.

Fulcro della presentazione sono stati i passi avanti effettuati sul rendering in Ray Tracing e sulle reti neurali alla base di soluzioni come il DLSS, giunto ormai alla sua terza versione.

Per dimostrare tutta la potenza delle nuove schede, Nvidia ha mostrato il video di Racer X. Una simulazione di guida calcolata in tempo reale su di una sola GPU. Ovviamente tali risultati vanno ricondotti alla natura di tech demo. Non è saggio pretendere la stessa resa in ambiente di gioco, non nel breve periodo almeno.

Tuttavia abbiamo avuto un assaggio del futuro del gaming, alimentato proprio da Ada Lovelace e dalle nuove RTX.

RTX 4090 4080 performance FPS

RTX 4090

La prima scheda presentata è stata l’ammiraglia: la RTX 4090, disponibile dal 12 ottobre 2022. Il prezzo di listino per la versione Founder si assesta a 1979 euro.

Una cifra decisamente poco accessibile, giustificata però dalle caratteristiche tecniche e dai risultati mostrati nei grafici di Nvidia. Nei giochi con Ray Tracing attivo e DLSS 3, la 4090 raggiunge prestazioni quattro volte superiore alla vecchia RTX 3090 Ti.

In numeri, si tratta di una GPU dotata di 16384 CUDA cores, un clock di base sui 2,23Ghz che passano a 2,52 in modalità boost, 24GB di GDDR6X a 21Gbps con un bus a 384 bit.

Nvidia DLSS 3

RTX 4080 16GB e RTX 4080 12GB

Nvidia ha annunciato anche l’arrivo di due versioni della RTX 4080, senza però la consueta variante Ti a cui eravamo ormai abituati. Il nome è lo stesso, la differenza risiede nel quantitativo di memoria RAM e in alcune specifiche.

La 4080 equipaggiata con 16GB di GDDR6X con bus a 256bit e 22,5Gbps, dispone di 9728 CUDA core con un base clock a 2,21Ghz e un boost clock a 2,51Ghz. Nvidia dichiara prestazioni due volte superiori a quelle dell’attuale RTX 3080 Ti, in grado di giustificare un prezzo di 1479 euro.

La seconda versione invece monta solo 12GB di tipo GDDR6 con bus a 192bit e 7680 CUDA. Si tratta quindi di un modello tecnicamente inferiore, venduto anche a un prezzo più accessibile di 1109 euro.

Entrambe le schede video arriveranno a novembre 2022.

RTX 4000 specifiche tecniche complete

Prezzi e consumi

La RTX 3080 fu lanciata al prezzo di 699 dollari a listino. Duecento dollari in meno rispetto all’imminente 4080 da 12GB, il modello più accessibile tra quelli annunciati. Anche la 4090 costa circa 100 dollari in più della vecchia 3090, seppur meno della 3090 Ti, con i suoi 1999 dollari di listino.

Appare chiaro però l’aumento progressivo dei prezzi, soprattutto se pensiamo al lancio delle ormai vetuste GTX 900 e GTX 1000. Un aumento che si scontra con la situazione globale, che deve fronteggiare anche una preoccupante crisi energica e dove i consumi dei componenti hardware possono gravare sulle bollette.

Purtroppo le RTX 4000 sembrano anche ingorde di corrente. Nel caso della 4090 abbiamo un alimentatore consigliato di 850W che scende a 700/750W per le due versioni di 4080.

Ovviamente le specifiche dichiarate esulano da quelli che saranno gli effettivi consumi delle nuove GPU, ma oggi più che mai potrebbero essere rilevanti in fase di acquisto. Non ci resta che attendere test mirati per scoprire l’impatto che le RTX 4000 avranno sulle nostre bollette.

RTX 4080 performance FPS

DLSS3

Prima di chiudere l’articolo, dobbiamo dedicare un paragrafo ai passi avanti fatti da Deep Learning Super Sampling, tecnologia rivoluzionaria e che abbiamo approfondito in un nostro articolo precedente.

Il DLSS 3 non sarà compatibile con le RTX 3000, perché si basa sui nuovi Tensor Core di quarta generazione, che sono due volte più veloci ed efficaci.

Grazie poi all’esclusivo sistema Optical Flow Accelerator, il DLSS 3 non ricostruirà più le immagini a partire dai pixels. L’evoluzione consiste nella possibilità di generare veri e propri fotogrammi per intero, a partire da quelli in esecuzione e per mezzo del nuovo Optical Multi Frame Generator.

In questo modo l’IA riuscirà a generare nuovi frame privi di artefatti, sgravando la GPU e incrementando a dismisura gli FPS dei giochi.

Sono già 35 i titoli compatibili con questa versione del DLSS, tra questi Flight Simulator di Microsoft, e la lista si allungherà dopo l’arrivo delle nuove RTX 4000.

RTX 4000 Ray Tracing

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved