Articoli
Now Reading
Xbox Series X: le potenzialità della nuova console
0

Xbox Series X: le potenzialità della nuova console

by Simone "Il_Radioattivo" BarbieriSeptember 30, 2020

La next gen si sta avvicinando a passi sempre più rapidi, e l’attesa è enorme per le console che arriveranno grazie a Microsoft, ovvero la coppia formata da Xbox Series X e Xbox Series S. Con la data dell’uscita fissata per il 10 novembre, iniziano a mostrarsi online anche le prime analisi e molti altri dettagli sull’hardware e sulle prestazioni dei nuovi dispositivi. Vediamo insieme cosa è emerso sull’ammiraglia Microsoft, Series X.

Fra le novità che vogliamo segnalarvi, eccovi di seguito un video (realizzato da Jeffrey Grubb), con il quale possiamo vedere l’intera sequenza di avvio di Xbox Series X, comprensiva della musica di sottofondo e di una prima occhiata alla dashboard, con un taglio molto classico e con lo sfondo animato.
Da notare che l’intero avvio della console non richiede più di pochi secondi, notevole miglioramento rispetto all’attuale generazione.

Sempre da un punto di vista delle prestazioni, anche legate all’UI, il giornalista e presentatore videoludico Geoff Keighley parla di un sistema rapidissimo e reattivo. A ciò si aggiunge l’estrema facilità nell’impostazione e la silenziosità.

Grande punto di forza di questa next gen sarà il supporto alla retrocompatibilità, elemento preso in esame e analizzato da più parti. Sulla retrocompatibilità possiamo dire che Xbox Series X ci permette di godere di un sensibilissimo miglioramento nella resa grafica dei videogiochi dell’attuale generazione, come ci mostra Digital Foundry nel suo studio sulla console Microsoft. In particolare, il frame rate per alcuni videogiochi risulta raddoppiato rispetto alla versione originale, come mostrato per titoli come Dead or Alive 6, Monster Hunter World, Final Fantasy XV e altri ancora.
Apprezzabile, per quanto non al livello del frame rate, anche l’HDR integrato e automatico, in grado di donare ancora maggior immersione ai giocatori. L’HDR sarà disponibile fin da subit per tutti i giochi retrocompatibili.
Tutto ciò concorre ad aumentare la fluidità di tutti i titoli mostrati a schermo, che si tratti di Destiny 2 (come raccontano su The Verge) o altri giochi, come Sea of Thieves.

Altro fiore all’occhiello della nuova produzione targata Microsoft pare essere la durata dei tempi di caricamento. Sempre Tom Warren di The Verge infatti ci parla di tempi di caricamento che sono molto più brevi (qua sotto trovate la tabella di The Verge con alcuni tempi a confronto), come per Assassin’s Creed: Odyssey, da 1 minuto e 7 secondi su Xbox One X a 30 secondi su Series X, o come per Destiny 2 (da 1 minuto e 52 secondi a 43 secondi).
Oltre al caricamento dei giochi nella loro totalità, a risultare accorciati sono anche i tempi all’interno di ciascun gioco.

Xbox Series X

Parliamo adesso della memoria disponibile all’interno della nuova console Microsoft. Series X monta infatti un SSD che sulla carta porta con sé 1 TB di memoria, tuttavia non tutto questo terabyte sarà utilizzabile per l’archiviazione di giochi. Infatti, di questo SSD ben 198 GB saranno dedicati al funzionamento del sistema operativo, ai file di sistema e ad altre funzionalità, lasciando dunque disponibili agli utenti 802 GB di memoria.
Di quei 198 GB non disponibile, con tutta probabilità buona parte sarà dedicata alla nuova funzionalità nota come Quick Resume, elogiata da più parti (come i già citati The Verge e Geoff Keighley) come una piccola rivoluzione. Il Quick Resume delle nuove Xbox consente infatti di lasciare in sospeso un videogioco per passare a un altro titolo, e volendo ad altri ancora, per poi ritornare a giocare ai precedenti in pochissimi istanti.

A proposito di memoria di archiviazione, l’SSD di Xbox Series X e Series S sarà espandibile grazie alle Storage Expansion Card da 1 TB prodotte da Seagate. Queste saranno le uniche in grado di supportare l’Xbox Velocity Architecture, che garantisce una velocità di riproduzione e delle prestazioni mai viste prima, e queste Expansion Card avranno di fatto le stesse funzionalità dell’SSD integrato nella console. Unico scoglio è il prezzo proibitivo, fissato nel nostro paese a ben 249,99 euro.

Xbox Series X

Concludiamo con un accenno a uno degli snodi focali del futuro del gaming di Microsoft, ovvero il servizio in abbonamento Game Pass (disponibile su PC, Xbox di attuale generazione e quelle in arrivo a novembre). Infatti, nella prima metà di ottobre saranno resi disponibili Drake Hollow, Forza Motorsport 7, la vecchia gloria Brutal Legend, Inkfell e nientemeno che DOOM Eternal (frutto della recente acquisizione di Zenimax e Bethesda da parte di Microsoft).
Inoltre, a partire dal 10 novembre (data di uscita delle nuove Xbox), i servizi EA Play saranno integrati nel Game Pass e disponibili per tutti i possessori di un abbonamento Xbox Game Pass Ultimate.

Xbox Series X

What's your reaction?
Love It
60%
Interested
20%
Meh...
0%
What?
20%
Hate It
0%
Sad
0%

Leave a Response