Ratchet & Clank Rift Apart: 6 motivi per valutarne l’acquisto

Ratchet & Clank Rift Apart
Informazioni sul gioco

Ratchet & Clank Rift Apart è il nuovo gioco della serie targato Insomniac Games, in uscita per PlayStation 5 il prossimo 11 giugno. In circa un anno sono stati rilasciati diversi video e sono trapelate molteplici informazioni, e la curiosità dei giocatori è salita alle stelle. Si tratta sicuramente di un capitolo perfetto per i nostalgici, anche perché esso riprende gli eventi di Nexus, ma anche per i neofiti.

Ebbene, l’attesa è ormai quasi terminata. Abbiamo raccolto numerose informazioni e, come di consueto, siamo quindi pronti a esporvi i nostri motivi per valutarne l’acquisto. Stavolta è stata davvero dura, dato che il nostro parere sul gioco è già estremamente positivo e fiducioso.

Vi invitiamo, ad ogni modo, a dare un’occhiata alla nostra anteprima di Rift Apart. Troverete tutti i dettagli che conosciamo finora.

3 Motivi per Acquistare Ratchet & Clank: Rift Apart

Gameplay dinamico e divertente

Come abbiamo già detto in un nostro articolo, Ratchet & Clank Rift Apart conserva la sua essenza originaria. Nei gameplay trailer, tra cui l’ultimo di ben sedici minuti, abbiamo notato quanto il gioco sembri estremamente dinamico e divertente.Ratchet & Clank Rift Apart Il giocatore avrà infatti a disposizione un intero arsenale, tanto vario quanto interessante. Ci sarà spazio per diverse novità, ma i nostalgici potranno continuare a divertirsi anche con gadget già conosciuti, come gli Hoverscarponi e il Phantom Dash.

Cambiare arma sarà particolarmente facile e veloce, come sempre, per cui potrete attaccare i vostri nemici con una fluidità mai vista prima. Ed è stata proprio la fluidità il punto chiave che abbiamo potuto notare nei vari video: ogni singola azione sembra essere destinata a divertirci senza mai annoiarci. Alterneremo così schivate a innumerevoli attacchi, alcuni particolarmente scenografici, altri davvero catastrofici.

Tra le varie novità, inoltre, sono presenti le fratture spazio-temporali, con cui potrete spostarvi tra le varie dimensioni. Quest’ultime rappresentano il fulcro vero e proprio di questo capitolo, e siamo davvero curiosi di vedere in che modo impatteranno sul gameplay nel complesso. Ad ogni modo, l’esperienza di gioco sarà arricchita anche dall’audio 3D, dal feedback aptico e da una grande attenzione all’accessibilità.

Presenza di un nuovo personaggio

A dare una piacevole ventata d’aria fresca ha sicuramente contribuito Rivet, lombax femminile nonché secondo personaggio giocabile. Di lei non sappiamo molto, ma la serie aveva sicuramente bisogno di nuovi personaggi; vi spiegheremo le ragioni più avanti nell’articolo. Ad ogni modo torniamo alla nostra nuova protagonista: come sapete, nel pieno di un combattimento Clank sarà catapultato in un’altra dimensione, e sarà proprio Rivet a trovarlo.

I due, di conseguenza, affronteranno questa nuova avventura insieme. È sicuramente strano immaginare il nostro robottino di fiducia con un personaggio che non sia Ratchet, ma ovviamente i protagonisti indiscussi saranno sempre loro. Non pensiate quindi che Rivet voglia rubargli il posto, anzi.

Sul fronte narrativo non sappiamo cosa aspettarci da lei precisamente, ma una cosa è sicura: sarà necessario unire le forze per impedire l’imminente collasso interdimensionale.

Il tuo Nefarious è molto simile al mio, soprattutto in cattiveria!

Lui, lui, lui e sempre lui! Insomma, in qualsiasi dimensione Nefarious riesce a farsi odiare, ma di questo ne parleremo tra poco.

Comparto grafico

Il comparto grafico è una delle sfaccettature più straordinarie, e fin dal primo trailer siamo rimasti sorpresi e incantati dai molteplici dettagli. Il titolo, infatti, girerà in 4K dinamici con HDR, e con la Modalità Prestazioni potrete giocare a 60 fps stabili. Il tutto arricchito da un meraviglioso lavoro realizzato sull’illuminazione e, soprattutto, sul ray tracing. A contribuire maggiormente sarà il sistema di caricamento istantaneo su SSD, sfaccettatura particolarmente utile che ci permetterà di immergerci maggiormente nell’esperienza di gioco.

Ratchet & Clank si è sempre contraddistinto per essere estremamente divertente e per avere un gameplay piuttosto vario, ma stavolta gli sviluppatori hanno deciso di fondere quel lato positivo con un comparto tecnico magistrale. Ciò significa che ogni singola esplorazione, ogni singolo attacco o materiale raccolto può essere gratificante e, di conseguenza, incentivare il giocatore maggiormente.

Si tratta quindi di un gioco davvero complesso tecnicamente, e renderlo così fluido è davvero difficile. Nonostante ciò, tuttavia, questo titolo sembra non dare problemi neanche nei momenti più concitati.

Che sia l’attuale perfezione della next-gen? Lo scopriremo presto.

3 Motivi per Non Acquistare Ratchet & Clank: Rift Apart

Ennesimo utilizzo di Dr. Nefarious

Partiamo dal principio: Dr Nefarious è uno dei principali nemici della serie. La storia che lo caratterizza è piuttosto lunga e intensa, e i nostalgici potrebbero non essere troppo dispiaciuti di rivederlo come villain. Non tutti, almeno.

Una buona fetta di fan della serie, infatti, ha storto il naso a saperlo in questo nuovo capitolo per l’ennesima volta. Si tratta del quinto della serie in cui egli ha giocato un ruolo importante, di conseguenza ci chiediamo cosa potremmo vedere di nuovo dopo tutto questo tempo.

Ovviamente dovremo capire in che modo sarà plasmata la storia e quanto essa impatterà sul nostro caro Nefarious, ma perché non dare spazio a nuovi villain e, quindi, a nuove storie?

Ad ogni modo, questo non è un motivo per cui non acquistare il gioco, anzi, di veri e propri motivi non ne abbiamo. Il nostro vuole essere uno spunto di riflessione nel caso si abbiano già molti dubbi che possano farvi temporeggiare o rimandare l’acquisto oltre il day one.

Stile narrativo diverso e incongruenze nella trama

Ebbene, i vecchi capitoli spiccavano proprio per avere un forte elemento humor, mai forzato e assolutamente gradevole. In questo nuovo capitolo è già possibile percepire quanto i personaggi siano maturati e, soprattutto, quanto la storia sia incentrata sulle emozioni. I primi titoli, infatti, erano decisamente più satirici: A Crack in Time era il miglior capitolo sotto questo punto di vista, e l’intera storia si plasmava perfettamente attorno a questo stile. Che il gioco sia, giustamente, scritto con toni più maturi, non significa che vada a snaturare l’essenza originale di Ratchet & Clank.

Per noi è uno splendido miglioramento che onestamente non sconvolge affatto l’esperienza di gioco. Per alcuni fan, invece, potrebbe sembrare come se i vecchi capitoli fossero ormai un ricordo malinconico, dovendosi ora adattare forse a una generazione diversa, nonché a stili diversi.

A rincarare la dose nel creare questo divario tra fan storici e i nuovi ci si mette proprio la Insomniac, segnando un nuovo capitolo della storia del brand che ne indica il preciso cambiamento, ovvero il Remake. Nonostante la premessa interessante di vivere l’avventura dal punto di vista di Qwark, che fin da subito sappiamo essere un bugiardo che vuole spacciarsi per eroe, il titolo da cui ne è stato tratto un film, che si basa sulla premessa che si conosca il gioco, poggia su delle fondamenta derivanti dal primo capitolo della saga. Quest’ultime sono state demolite in quanto viene ignorato quasi l’80% dell’intera avventura, pianeti e situazioni. Tutto ciò rende evidenti i buchi di trama presenti sia nel Remake che nel film, nonché nel passato di Qwark in entrambe le opere.

Ed è qui la fregatura, il divario. Chi ha giocato Ratchet & Clank fin dal primo capitolo sa bene di cosa stiamo parlando, per i nuovi saranno solo discorsi campati in aria. Tutta questa spiegazione è per sottolineare che le obiezioni mosse dai fan storici non sono dettate dal fattore nostalgia, ma da importanti tasselli mancanti che si riflettono nella paura che il nuovo titolo non sia all’altezza delle aspettative.

Saremo onesti: ammesso che questo capitolo sia realmente cambiato sotto questo punto di vista, crediamo che sia il progresso naturale di una storia che ha, semplicemente, enormi potenzialità per conquistarci.

Arsenale condiviso

Un altro aspetto che potrebbe non essere troppo apprezzato è lo stesso arsenale per Ratchet e Rivet. I due personaggi, a quanto pare, sfrutteranno le stesse armi, e ciò potrebbe recare una certa monotonia all’esperienza di gioco.

Ovviamente non conosciamo ancora molti dettagli in merito, ma a questo punto ci chiediamo: oltre all’introduzione di un nuovo personaggio, perché non dare spazio anche a delle abilità uniche? Ciò potrebbe comunque accadere o, in caso contrario, essere magari giustificato da una motivazione in particolare.

Ve l’abbiamo detto: trovare dei validi motivi per valutare l’acquisto di questo titolo è stato davvero difficile. Noi siamo convinti che Ratchet & Clank: Rift Apart si prospetti un capolavoro quasi impossibile da non apprezzare. Questi piccoli punti non rappresentano affatto dei motivi per cui non acquistare il gioco, bensì degli spunti di riflessione sul modo in cui il gioco può ancora cambiare, o è già effettivamente cambiato.

Ratchet & Clank Rift Apart

Questi sono i nostri 6 motivi per cui valutare l’acquisto di Ratchet & Clank: Rift ApartFateci sapere cosa ne pensate e, soprattutto, se lo comprerete al day one.

In attesa di ulteriori aggiornamenti, come sempre, continuate a seguirci su VideogiochItalia.

Facebook Comments
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Articoli Correlati


© Copyright © 2019 videogiochitalia.it All Rights Reserved

Scroll To Top